Dieta

transparent

feb32023

Peso corporeo, l’apporto calorico giornaliero è più importante del tempo trascorso tra i pasti

Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of the American Heart Association, la frequenza e le dimensioni dei pasti sono un fattore determinante più forte per la perdita o l'aumento di peso rispetto al tempo trascorso tra i pasti stessi. «Anche...
transparent

gen202023

Alimenti confezionati, riducendo il sodio si possono salvare sempre più vite

In Australia, cambiare le formulazioni degli alimenti confezionati in modo che contengano meno sodio potrebbe ogni anno salvare circa 1.700 vite, e prevenire quasi 7.000 diagnosi di malattie cardiache, malattie renali e cancro allo stomaco, secondo uno...
transparent

gen112023

Diabete di tipo 2: benefici da dieta senza restrizioni caloriche, povera in carboidrati e ricca in grassi

Le persone con diabete di tipo 2 (Dmt2) che seguono una dieta a basso contenuto di carboidrati e ricca in grassi (Lchf) per 6 mesi, senza restrizioni caloriche, hanno più miglioramenti clinicamente significativi in termini di controllo glicemico...
transparent
Malattia infiammatoria intestinale, ancora insoddisfacenti le prove sui benefici di diete particolari

gen102023

Malattia infiammatoria intestinale, ancora insoddisfacenti le prove sui benefici di diete particolari

Secondo una revisione e metanalisi pubblicata su Clinical Gastroenterology and Hepatology, e diretta da Berkeley Limketkai , della UCLA School of Medicine di Los Angeles, e della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora (U.S.A.) nei pazienti...
transparent

dic92022

Una dieta con alimenti ricchi di vitamina K riduce il rischio di fratture ossee nell’anziano

Elevati livelli alimentari di vitamina K1 si associano a una riduzione del rischio a lungo termine di ricoveri per fratture, in particolare dell'anca, nelle donne anziane. Ecco, in sintesi, le conclusioni pubblicate sulla rivista Food and Function di...
transparent
Una dieta ricca di flavonoli rallenta il declino cognitivo

nov282022

Una dieta ricca di flavonoli rallenta il declino cognitivo

Le persone che assumono più alimenti che contengono flavonoli antiossidanti, come frutta e verdura, tè e vino, possono avere un tasso di declino della memoria più lento, secondo uno studio pubblicato su Neurology. «I flavonoli sono...
transparent

nov112022

Chi vuole dimagrire spesso sopravvaluta la qualità della dieta che segue

La maggior parte degli adulti che cercano di perdere peso sopravvaluta la salubrità della propria dieta, secondo una ricerca preliminare presentata alle sessioni scientifiche dell'American Heart Association 2022. «Abbiamo scoperto che potrebbe...
transparent

set132022

Uno stile di vita salutare riduce il rischio di morte nel morbo di Parkinson

I comportamenti legati allo stile di vita, compresa la dieta e l'attività fisica, possono modificare la prognosi della malattia di Parkinson, secondo le conclusioni di uno studio pubblicato su JAMA Network Open e firmato da Xinyuan Zhang , ricercatrice...
transparent

lug222022

Metabolomica non mirata, da sangue e feci è possibile capire la dieta di una persona e i suoi effetti

Un nuovo metodo analitico chiamato metabolomica non mirata è in grado di identificare un numero fino a poco tempo fa impensabile di molecole derivate dal cibo nel sangue e nelle feci umane. Il metodo, descritto su Nature Biotechnology, ha abbinato...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi