Clinica
Geriatria
04/12/2023

Cadute domestiche, un intervento multicomponente efficace negli anziani

L’approccio deve comprendere la revisione dei farmaci, l’esercizio fisico e la valutazione del rischio domiciliare e dovrebbe includere la valutazione dei fattori di rischio per le fratture

cura anziano casa

Studi futuri e interventi di sanità pubblica per prevenire le cadute domestiche tra gli anziani residenti in comunità ad alto rischio di caduta potrebbero trarre beneficio da un approccio multicomponente che comprenda la revisione dei farmaci, l’esercizio fisico e la valutazione del rischio domiciliare e dovrebbero includere la valutazione dei fattori di rischio per le fratture» concludono gli autori.

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Medicine, un intervento multicomponente a livello di assistenza primaria potrebbe prevenire una percentuale significativa di cadute domestiche tra gli anziani ad alto rischio di caduta che vivono in comunità, e il coinvolgimento dei medici di base in questo intervento è fondamentale. «Le cadute sono una causa comune di morbilità e compromissione funzionale negli anziani, e rappresentano un problema di salute significativo. Tenendo conto del fatto che i medici di base sono il primo punto di contatto per problemi di salute e possono fornire servizi di prevenzione, abbiamo portato avanti uno studio che valutasse gli effetti di un intervento multicomponente per la prevenzione delle cadute negli anziani di almeno 65 anni ad alto rischio di caduta» affermano gli autori, diretti da Walter Marrocco, della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale e della Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita. Per lo studio, 117 medici di base hanno arruolato 1.757 pazienti e li hanno randomizzati in due gruppi, uno di intervento e uno di controllo, seguendoli per un anno, e valutando come esito primario il tasso di cadute a casa nell'arco di 12 mesi. Il gruppo di intervento ha ricevuto consulenza medica e comportamentale, valutazione dei fattori di rischio a domicilio, un programma di attività fisica e consulenza nutrizionale. Il gruppo di controllo è stato gestito con la sola consulenza nutrizionale. Lo studio è stato completato da 1.225 pazienti. I soggetti nel gruppo di intervento hanno presentato, in media, meno cadute a casa (variazione percentuale -31,2%) e meno cadute totali (-26,0%), anche se la riduzione del numero di cadute è stata piccola (-3,9%). Tra gli endpoint secondari, i tassi di ricovero in ospedale generale o al pronto soccorso, e di visite dal medico di famiglia, hanno mostrato lievi miglioramenti, anche se non statisticamente significativi, mentre il rischio di fratture è risultato inaspettatamente aumentato nel gruppo di intervento rispetto ai controlli. «Studi futuri e interventi di sanità pubblica per prevenire le cadute domestiche tra gli anziani residenti in comunità ad alto rischio di caduta potrebbero trarre beneficio da un approccio multicomponente che comprenda la revisione dei farmaci, l’esercizio fisico e la valutazione del rischio domiciliare e dovrebbero includere la valutazione dei fattori di rischio per le fratture» concludono gli autori.

Journal of Clinical Medicine 2023. Doi: 10.3390/jcm12227134
https://doi.org/10.3390/jcm12227134

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui
nostri canali social seguendoci su:
Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra Newsletter!
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
L'obiettivo principale era comprendere la base genetica dei disturbi d'ansia, individuare i loci genetici coinvolti e calcolare punteggi di rischio poligenico associati a tali disturbi
Secondo uno studio coordinato dall'Istituto di biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa combinando l’elettroencefalogramma e modelli matematici è possibile la diagnosi precoce
L’infiammazione sistemica sostenuta e la persistente disfunzione localizzata della barriera emato-encefalica sono caratteristiche chiave della “nebbia cerebrale” associata a long COVID
Le infezioni da SARS-CoV-2 sono persistenti, e possono durare anche un mese o più, secondo uno studio pubblicato su Nature

Resta aggiornato con noi!
La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

I più letti della settimana
CODIFA
Farmaci, integratori, dispositivi medici, prodotti veterinari e tanto altro. Digita il marchio, il principio attivo o l'azienda del prodotto che stai cercando.
ANNUNCI
Offro lavoro | Veneto
Siamo un'azienda multinazionale che opera sul mercato globale con prodotti e soluzioni integrate di alta qualità destinati ai settori Medical...

EVENTI
Test NGS e tumore al polmone: indicazioni pratiche per un nuovo modello di refertazione
Il 17 gennaio a Roma presso lo Starhotels Metropole si terrà il convegno dal titolo "Test NGS e tumore al...

AZIENDE
Eurosets presenta Landing Advance
Immagine in evidenza Eurosets presenta Landing Advance, un sistema completo e intuitivo che apre nuove frontiere nel campo del monitoraggio multiparametrico in cardiochirurgia...

Libreria
Il manuale è stato scritto per colmare una...
La radiologia senologica incarna un ramo dell'imaging di...
Negli ultimi anni, i progressi scientifici e clinici...
Questo manuale offre una panoramica aggiornata sul ruolo...
Questo testo vuole aiutare a comprendere la legge...
Corsi
Progettare la cura con la medicina narrativa. Strumenti per un uso quotidiano

Introdurre la Medicina Narrativa nella progettazione dei percorsi di cura. Integrare la narrazione nel sistema cura e nel sistema persona...


Il rapporto con il paziente: rapporti legali ed emozionali

3 Corsi per 25 crediti ECMCorso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso 2: Progettare la cura con...


ECM Medicina Narrativa – Pacchetto Corsi Fad Umanizzazione delle cure

Corso Fad diviso in due moduli, che conferirà 38 crediti ECM, che esplorerà diversi aspetti della medicina narrativa


Pacchetto di corsi per 25 ECM

3 corsi Fad per 25 crediti ECM destinati ai medici: Corso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso...