Clinica

mar312011

Idf, bariatrica prima istanza per il diabete di tipo 2

La chirurgia bariatrica dovrebbe essere considerata in prima istanza nel trattamento dei pazienti idonei, al fine di aiutare a limitare le gravi complicanze che possono derivare dal diabete. A sostenerlo a New York al 2° Congresso mondiale sulle terapie interventistiche per il diabete di tipo 2, è l’International diabetes federation (Idf). Secondo la dichiarazione, condivisa da venti esperti di diabete e chirurgia bariatrica, vi è una crescente evidenza che la salute delle persone obese con diabete di tipo 2, può trarre in determinate circostanze, notevole beneficio dalla chirurgia bariatrica. «L’intervento di chirurgia bariatrica dimostra vere, in termini di salute per i pazienti con diabete tipo 2 e obesità, un rapporto costo-efficacia favorevole e un profilo di sicurezza accettabile» ha commentato George Alberti, senior research investigator dell’Imperial College di Londra, co-chairman della riunione. «Tale opzione» ha concluso «dovrebbe essere .inserita nei protocolli di trattamento del diabete di tipo 2.


Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community