Clostridium difficile

Controllare la diffusione di Clostridioides difficile in ospedale è possibile. Ecco come

giu12022

Controllare la diffusione di Clostridioides difficile in ospedale è possibile. Ecco come

Secondo uno studio pubblicato sull'American Journal of Infection Control, un ospedale accademico statunitense è stato in grado di ridurre il tasso di infezioni da Clostridioides difficile ( C. difficile ) ad esordio ospedaliero di quasi due terzi...
transparent
Infezione da Clostridium difficile, il meccanismo molecolare alla base del trattamento con trapianto fecale

apr132021

Infezione da Clostridium difficile, il meccanismo molecolare alla base del trattamento con trapianto fecale

La modulazione del microbioma intestinale tramite trapianto fecale (FMT) induce alterazioni nei microRNA circolanti e del tessuto intestinale, e questo fatto potrebbe offrire lo spunto per trattamenti mirati per gestire infezioni come quella da Clostridium...
transparent
Infezione da Clostridium difficile, Ok Aifa al primo farmaco che previene recidive

lug92018

Infezione da Clostridium difficile, Ok Aifa al primo farmaco che previene recidive

L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha approvato in regime di rimborsabilità, in fascia H, bezlotoxumab, il primo medicinale indicato per la prevenzione delle recidive di infezione da Clostridium difficile nei pazienti adulti ad alto rischio...
transparent
L’allergia alla penicillina causa un aumento del rischio di infezioni resistenti

lug22018

L’allergia alla penicillina causa un aumento del rischio di infezioni resistenti

I pazienti con allergia alla penicillina hanno un rischio più elevato di sviluppare nuove infezioni da Stafilococcus Aureus resistente alla meticillina (MRSA) e da Clostridium difficile ( C. difficile ), secondo uno studio pubblicato sul British...
transparent
Infezione da Clostridium difficile, aggiornate le linee guida sulla terapia

feb222018

Infezione da Clostridium difficile, aggiornate le linee guida sulla terapia

La Infectious Diseases Society of America e la Society for Healthcare Epidemiology of America hanno pubblicato su Clinical Infectious Diseases un aggiornamento alle loro linee guida di pratica clinica sull'infezione da Clostridium difficile (CDI) negli...
transparent
Vancomicina liquida per via orale, approvata la nuova formulazione negli Usa

feb62018

Vancomicina liquida per via orale, approvata la nuova formulazione negli Usa

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha approvato vancomicina cloridrato sotto forma di soluzione orale (Firvanq, CutisPharma) per il trattamento della diarrea associata a Clostridium difficile (CDAD) e di enterocoliti causate da Staphylococcus...
transparent
Trapianto fecale: la capsula per via orale è efficace quanto la colonscopia

nov292017

Trapianto fecale: la capsula per via orale è efficace quanto la colonscopia

Il trapianto di feci volto a ridurre il rischio di recidiva di Clostridium difficile somministrato tramite una capsula da deglutire non è risultato inferiore al trapianto effettuato utilizzando una colonscopia, secondo uno studio pubblicato su...
transparent
Inibitori di pompa protonica non sono collegati al declino cognitivo

lug282017

Inibitori di pompa protonica non sono collegati al declino cognitivo

L'uso di inibitori della pompa protonica (Ppi) non si associa a un aumento del rischio di declino cognitivo, conclude un'analisi pubblicata su Gastroenterology. «Alcuni studi precedenti hanno osservato un legame tra uso a lungo termine di PPI e demenza,...
transparent
Aumentano sempre più le infezioni multiple ricorrenti da Clostridium difficile

lug62017

Aumentano sempre più le infezioni multiple ricorrenti da Clostridium difficile

Secondo un nuovo studio retrospettivo di coorte pubblicato su Annals of Internal Medicine, l'incidenza di infezione ricorrente multipla da Clostridium difficile sta aumentando in maniera molto più alta rispetto a quella delle infezioni da C. difficile...
transparent
Infezioni da C. difficile, programmi di stewardship efficaci nella riduzione dell’insorgenza di resistenze

giu232017

Infezioni da C. difficile, programmi di stewardship efficaci nella riduzione dell’insorgenza di resistenze

I programmi di stewardship per gli antibiotici sono efficaci nel ridurre l'incidenza di infezioni batteriche resistenti ai farmaci e le colonizzazioni negli ospedali, ha concluso una meta-analisi pubblicata su Lancet Infectious Diseases. «Ci siamo concentrati...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi