Governo e Parlamento
Medici
23/05/2024

Formazione in medicina generale, ecco come cambiano le norme per lo scorrimento delle graduatorie

Il governo ha considerato ancora una volta insufficienti due mesi di tempo per riempire i posti lasciati vuoti all’ultimo momento da corsisti che cambiano indirizzo e tentano il corso di specializzazione, o rinunciano

medici braccia incrociate

Non più due mesi ma quattro a partire da quando il tirocinio triennale è iniziato: quest’anno il governo dà più tempo per gli scorrimenti delle graduatorie di medicina generale, che decorrono dalla data di inizio del corso di formazione (28 febbraio). Il governo ha considerato ancora una volta insufficienti due mesi di tempo per riempire i posti lasciati vuoti all’ultimo momento da corsisti che, al momento di entrare nel triennio, cambiano indirizzo e tentano il corso di specializzazione, o rinunciano.
Dunque, la graduatoria dei candidati idonei potrà essere utilizzata da ciascuna regione e dalla Provincia autonoma di Trento non oltre il termine massimo di centoventi giorni dalla data di inizio del corso, per assegnare, secondo l'ordine di classifica, “i posti che si siano resi vacanti per cancellazione, rinuncia, decadenza o altri motivi”. Il totale delle borse è di poco meno di 3 mila, 900 sono state aggiunte in un secondo momento il che ha comportato una proroga fino al 30 settembre 2023 dei termini per la presentazione delle domande al test, poi svolto il 30 novembre. I sindacati hanno fatto notare che ci vorrebbero 4 mila borse all’anno per 4-5 anni per colmare le carenze accentuate dagli esodi di chi va in pensione o lascia la convenzione. Ma gli esodi si verificano anche tra i tirocinanti del corso, all’ammissione o all’inizio degli anni successivi. Un problema che si ripete regolarmente: il tasso di abbandono negli ultimi anni è stato in media del 20%, come ha ricordato anche Nino Cartabellotta in un recente report sulle carenze di medici di medicina generale. E le borse lasciate libere non vengono riassegnate se sono conclusi i termini di scorrimento delle graduatorie. Per tale motivo con nota dello scorso 20 marzo la conferenza degli assessori salute delle regioni aveva chiesto di protrarre la possibilità di attingere alle graduatorie del triennio anche per questo 2023-26. Il decreto del Ministero della Salute del 19 aprile scorso ha raddoppiato i tempi riconoscendo, limitatamente al triennio iniziato, la necessità di dare tempo per far sì che gli idonei del test rimasti subito indietro in classifica accedano alle borse del tirocinio lasciate libere da chi ha scelto un’altra strada. L’obiettivo è di porre un argine alle carenze di medici di famiglia. Il recente report Gimbe stima per questo 2024 una perdita contenuta di Mmg (-135) ma considera solo pensionamenti a partire dai 70 anni di età e dà per scontata la volontà dei corsisti di acquisire mille scelte subito per convenzione. Uno scenario “roseo”, rispetto alle situazioni che potrebbero verificarsi nella realtà. 

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui
nostri canali social seguendoci su:
Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra Newsletter!
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
La legge con le 'Disposizioni per l'attuazione dell'autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario ai sensi dell'articolo 116, terzo comma, della Costituzione' è stato licenziato nel testo identico a quello votato dal Senato in prima lettura
Sia gli infermieri con il presidente del sindacato Nursing Up Antonio De Palma e con il presidente Nursing Andrea Bottega hanno chiesto il superamento del tetto di spesa per l’assunzione di personale sanitario
L'ultima ordinanza, oltre a prevedere l'obbligo di mascherina per i reparti frequentati da persone fragili, dava discrezionalità alle strutture di decidere l'uso dei dispositivi di protezione in reparti diversi e nelle sale di attesa
L'incidenza dei casi diagnosticati e segnalati dal 13 al 19 giugno è pari a 3,5 casi per 100.000 abitanti, la scorsa settimana era 3,1 casi per 100.000 abitanti

Resta aggiornato con noi!
La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

I più letti della settimana
CODIFA
Farmaci, integratori, dispositivi medici, prodotti veterinari e tanto altro. Digita il marchio, il principio attivo o l'azienda del prodotto che stai cercando.
ANNUNCI
Compro | Friuli-Venezia Giulia
Cerco studio medico in provincia di Pordenone da rilevare per avvio attività in proprio.

EVENTI
Ricerca, dati e digitalizzazione: nuovi equilibri per la sostenibilità della salute
Fondazione Roche, Studio Legale LCA e EDRA sono lieti di invitarvi all'evento "Ricerca, dati e digitalizzazione: nuovi equilibri per la...

AZIENDE
New Era for Rare
Immagine in evidenza Le malattie rare presentano sfide uniche e complesse che possono portare a bisogni insoddisfatti nei pazienti e nelle loro famiglie,...

Libreria
Il manuale è stato scritto per colmare una...
La radiologia senologica incarna un ramo dell'imaging di...
Negli ultimi anni, i progressi scientifici e clinici...
Questo manuale offre una panoramica aggiornata sul ruolo...
Questo testo vuole aiutare a comprendere la legge...
Corsi
Social media in medicina. Al via nuovo corso di formazione Fad

Edra, sempre attenta a garantire una formazione completa e adeguata alle esigenze del sistema salute, ha progettato il nuovo corso...


Progettare la cura con la medicina narrativa. Strumenti per un uso quotidiano

Introdurre la Medicina Narrativa nella progettazione dei percorsi di cura. Integrare la narrazione nel sistema cura e nel sistema persona...


Il rapporto con il paziente: rapporti legali ed emozionali

3 Corsi per 25 crediti ECMCorso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso 2: Progettare la cura con...


ECM Medicina Narrativa – Pacchetto Corsi Fad Umanizzazione delle cure

Corso Fad diviso in due moduli, che conferirà 38 crediti ECM, che esplorerà diversi aspetti della medicina narrativa