Aspirina

Asa in pazienti con cancro biliare può migliorare la sopravvivenza

ott212019

Asa in pazienti con cancro biliare può migliorare la sopravvivenza

Nei pazienti con un tumore del tratto biliare (BTC), l'assunzione di Asa in seguito alla diagnosi offre una riduzione del rischio di morte, secondo una lettera di ricerca pubblicata su JAMA Oncology. «L'aspirina è stata proposta come trattamento...
transparent

dic12017

L’associazione rivaroxaban-aspirina è efficace nella terapia antitrombotica dell’arteriopatia periferica

Nei pazienti con arteriopatia periferica o stenosi carotidea la somministrazione di rivaroxaban 2,5 mg due volte al giorno più aspirina 100 mg in unica somministrazione riduce in modo significativo sia il rischio di amputazioni maggiori sia quello...
transparent
Epatite B, assunzione di Asa si lega a riduzione del rischio di epatocarcinoma

ott302017

Epatite B, assunzione di Asa si lega a riduzione del rischio di epatocarcinoma

La terapia con Asa si associa a un rischio ridotto di carcinoma epatocellulare (Hcc) correlato al virus dell'epatite B (Hbv), secondo uno studio presentato al Meeting Liver dell'American Association for the Study of Liver Diseases in programma dal 20...
transparent
Asa efficace nel ridurre il rischio di preeclampsia in donne ad alto rischio

lug52017

Asa efficace nel ridurre il rischio di preeclampsia in donne ad alto rischio

Il trattamento con basse dosi di Asa in gestanti ad alto rischio di preeclampsia porta a una minor incidenza di tale diagnosi rispetto al placebo. Sono queste le conclusioni di uno studio in doppio cieco e controllato con placebo nel quale sono state...
transparent

apr242017

Rivaroxaban vs aspirina contro le recidive di tromboembolismo venoso

L'inibitore orale del Fattore Xa rivaroxaban - a entrambi i dosaggi di 10 mg e 20 mg in monosomministrazione giornaliera - riduce in modo significativo il rischio di recidiva di tromboembolismo venoso (TEV) rispetto ad aspirina 100 mg una volta/die in...
transparent

apr212017

Rivaroxaban vs Asa nella prevenzione delle recidive di tromboembolismo venoso

I risultati pubblicati sul New England Journal of Medicine dello studio EINSTEIN CHOICE dimostrano che l'inibitore orale del Fattore Xa rivaroxaban a entrambi i dosaggi di 10 mg e 20 mg in monosomministrazione giornaliera riduce in modo significativo...
transparent

mar272017

Sindrome coronarica acuta: il rischio emorragico di rivaroxaban a basse dosi è simile a quello dell’aspirina

Da uno studio pubblicato su The Lancet, primo autore Magnus Ohman , del Duke University Medical Center di Durham, North Carolina, emerge che nel trattamento di pazienti con sindromi coronariche acute associare basse dosi di rivaroxaban e un inibitore...
transparent

mar192017

Fibrillazione atriale, anticoagulanti a dosi terapeutiche migliore prevenzione per l’ictus

I pazienti con fibrillazione atriale in cui si verifica un ictus spesso non sono trattati con una terapia anticoagulante adeguata, secondo uno studio pubblicato su JAMA. La fibrillazione atriale è un fattore di rischio indipendente per l'ictus,...
transparent
Preeclampsia, nuovi dati confermano ruolo Asa per ridurre il rischio

feb62017

Preeclampsia, nuovi dati confermano ruolo Asa per ridurre il rischio

Nelle donne con storia di preeclampsia l'assunzione di aspirina a basse dosi si associa a una riduzione del 30% del rischio di recidive, secondo uno studio che conferma le indicazioni delle linee guida stilate dalla US Preventive Services Task Force (Uspstf)....
transparent

ott252016

Asa non sembra efficace in prevenzione cardiovascolare primaria nei diabetici

La mortalità e gli eventi cardiovascolari non differiscono in modo significativo nei diabetici trattati con acido acetilsalicilico (Asa) in prevenzione primaria rispetto a quelli che assumono placebo. Lo sostiene Helen Berlie , del Department...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community