Vitamina K

giu252020

La vitamina K fa bene alla salute degli anziani. Ecco lo studio

Da uno studio multietnico pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition emerge che gli anziani con bassi livelli di vitamina K hanno maggiori probabilità di decesso rispetto ai coetanei con valori normali. «Questi dati suggeriscono che...
transparent
Catena (Sismed): «Sui Doac ancora troppi freni, culturali e normativi, a una più agevole prescrizione»

dic122019

Catena (Sismed): «Sui Doac ancora troppi freni, culturali e normativi, a una più agevole prescrizione»

Vi sono tuttora troppi ritardi nell'adozione dei nuovi anticoagulanti orali ( Nao ), noti anche come Doac (anticoagulanti orali ad azione diretta), introdotti ormai da anni in Italia per la riduzione del rischio di ictus in pazienti con fibrillazione...
transparent
Nuovi anticoagulanti orali: linee guida pratiche con attenzione a pazienti con necessità particolari

apr102018

Nuovi anticoagulanti orali: linee guida pratiche con attenzione a pazienti con necessità particolari

Una nuova versione della guida pratica della European Heart Rhythm Association (EHRA) sulla gestione degli anticoagulanti orali non antagonisti della vitamina K (NOAC) in pazienti con fibrillazione atriale (AF), pubblicata sull'European Heart Journal,...
transparent
I nuovi anticoagulanti orali sono alternative sicure al warfarin nella fibrillazione atriale

giu242016

I nuovi anticoagulanti orali sono alternative sicure al warfarin nella fibrillazione atriale

Nella pratica clinica quotidiana tutti i nuovi anticoagulanti orali (Nao) sembrano essere alternative sicure ed efficaci al warfarin, con un rischio di morte e di emorragie maggiori significativamente inferiore per apixaban e dabigatran confronto a quello...
transparent
Anticoagulazione diretta, a Bologna un convegno fa il punto

gen192016

Anticoagulazione diretta, a Bologna un convegno fa il punto

Sono oltre un milione le persone in trattamento anticoagulante cronico per il controllo di patologie gravi, come l'infarto miocardico acuto (Ima), il tromboembolismo venoso (Tev), la fibrillazione atriale (Fa) e l'ictus. E il numero dei pazienti in terapia...
transparent

dic182015

I nuovi anticoagulanti orali richiedono ulteriori sforzi nella formazione dei prescrittori

Nonostante i nuovi anticoagulanti orali (Nao), indicati nella prevenzione dell'ictus in pazienti affetti da fibrillazione atriale (Fa), siano tra i farmaci più importanti dell'ultimo decennio, sono ancora sottoutilizzati a causa di barriere culturali...
transparent
Choosing wisely, le 5 più rilevanti procedure trasfusionali da evitare

dic122014

Choosing wisely, le 5 più rilevanti procedure trasfusionali da evitare

La medicina trasfusionale è una disciplina fondamentale, dove l’appropriatezza delle procedure assume un valore particolarmente evidente. Anche per questo negli Usa l’American association of blood banks (Aabb) ha ritenuto doveroso aderire all’iniziativa...
transparent

mag82012

Rivaroxaban: valida alternativa al trattamento dell’Embolia Polmonare emodinamicamente stabile

I ricercatori del programma EINSTEIN-PE hanno approntato uno studio multicentrico randomizzato, open-label, event-driven, di non inferiorità, che ha coinvolto 4.832 pazienti con embolia polmonare acuta sintomatica, con o senza trombosi venosa profonda,...
transparent

feb252011

Fa: rischio ictus ridotto con apixaban

Nei pazienti con fibrillazione atriale non candidabili alla terapia con antagonisti della vitamina K come il warfarin, l’impiego di apixaban (inibitore del fattore Xa)  riduce il rischio di ictus o embolia sistemica in modo statisticamente superiore...
transparent

feb162011

Effetto antitumorale degli antagonisti della vitamina K

I pazienti anziani che fanno uso di antagonisti della vitamina K (Vka) hanno minori probabilità di sviluppare un cancro – in particolare a carico della prostata - rispetto a chi non ha mai assunto questo tipo di anticoagulanti. È l’esito di uno studio...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>