Risarcimento e indennizzo

Errato parere legale, legittima la richiesta risarcitoria da parte della Asl per i danni conseguenti

ott52020

Errato parere legale, legittima la richiesta risarcitoria da parte della Asl per i danni conseguenti

Ai sensi degli artt. 1223 e 2056 c.c. compete il risarcimento del danno alla Pubblica amministrazione (nella specie: Asl) quando vi è stata una lesione dei beni giuridici la cui tutela è sottesa all'interesse patrimoniale e alla libertà...
transparent
Risarcimento del danno da nascita indesiderata. Gli oneri probatori

lug162020

Risarcimento del danno da nascita indesiderata. Gli oneri probatori

Nel giudizio avente ad oggetto il risarcimento del danno cosiddetto da nascita indesiderata (ricorrente quando, a causa del mancato rilievo da parte del sanitario dell'esistenza di malformazioni congenite del feto, la gestante perda la possibilità...
transparent
Tasse sui bonus, niente indennizzi ne pensioni migliori, alta tensione Enpam-Governo

lug72020

Tasse sui bonus, niente indennizzi ne pensioni migliori, alta tensione Enpam-Governo

C'è tensione tra Enpam e governo sull'assistenza ai medici vittime del Covid-19 e delle sue ripercussioni. Per tre motivi. Intanto, nel decreto Rilancio non è stato approvato alcun emendamento che detassasse i 1000 euro erogati dall'Enpam...
transparent
Decesso avvenuto venticinque minuti dopo l'incidente, negato risarcimento iure hereditario

giu252020

Decesso avvenuto venticinque minuti dopo l'incidente, negato risarcimento iure hereditario

In caso di morte cagionata da un illecito, in ambito di danno non patrimoniale, il pregiudizio conseguente è costituito dalla perdita della vita, bene giuridico autonomo rispetto alla salute, fruibile solo in natura dal titolare e insuscettibile...
transparent
Risarcimento da atto illegittimo e riconoscimento dell’errore. Le responsabilità dell’amministrazione

mar42020

Risarcimento da atto illegittimo e riconoscimento dell’errore. Le responsabilità dell’amministrazione

Trovano applicazione i principi giurisprudenziali secondo cui la responsabilità dell'Amministrazione deve essere negata quando l'indagine conduce al riconoscimento dell'errore scusabile per la sussistenza di contrasti giudiziari, per l'incertezza...
transparent
Danno alla salute, ecco quando si parla di duplicazione risarcitoria

feb52020

Danno alla salute, ecco quando si parla di duplicazione risarcitoria

In presenza d'un danno alla salute , non costituisce duplicazione risarcitoria la congiunta attribuzione d'una somma di denaro a titolo di risarcimento del danno biologico, e d'una ulteriore somma a titolo di risarcimento dei pregiudizi che non hanno...
transparent
In assenza di prova dei danni subiti, la mancata informazione non giustifica il risarcimento

lug172019

In assenza di prova dei danni subiti, la mancata informazione non giustifica il risarcimento

Ove si alleghi la violazione dell'obbligo di informazione da parte del medico, si ha l'onere di provare che, ove l'informazione fosse stata fornita, il paziente avrebbe rifiutato il trattamento sanitario. Tali conclusioni si collocano nella scia degli...
transparent
Sms da studi legali che invitano a risarcimento sospesi dopo intervento Fnomceo

mag102019

Sms da studi legali che invitano a risarcimento sospesi dopo intervento Fnomceo

La lettera del Presidente Fnomceo ha colto nel segno. E Wind Tre ha sospeso ieri la pubblicità dello studio legale che, prevalentemente con sms, da alcuni giorni imperversava sui telefonini di molti italiani, e tra questi anche di medici ospedalieri....
transparent
Indennizzo per gli affetti da sindrome da talidomide

mar292019

Indennizzo per gli affetti da sindrome da talidomide

L' art. 21 ter , comma 1, d.l. n. 113/2016 , convertito, con modificazioni, nella l. n. 160/2016, che riconosce anche ai nati nel 1958 e nel 1966 affetti da sindrome da talidomide, determinata dalla somministrazione dell'omonimo farmaco, l'indennizzo...
transparent
Non corretta asepsi dell'ambiente chirurgico e dello strumentario: risarcisce la clinica e il primo operatore.

feb272019

Non corretta asepsi dell'ambiente chirurgico e dello strumentario: risarcisce la clinica e il primo operatore.

Né la Casa di cura né il primo operatore durante il parto e dunque responsabile quale capo equipe della gestione della sala operatoria e dell'intervento, hanno dimostrato la corretta asepsi dell'ambiente chirurgico e dello strumentario....
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>