Medicina Interna

ott82018

Dialisi, alcuni farmaci per lo stomaco aumentano il rischio di fratture dell’anca

Alcuni farmaci comunemente utilizzati per il trattamento di problemi gastrici, reflusso acido e ulcera sono associati a maggiori rischi di fratture ossee tra i pazienti in dialisi, secondo un nuovo studio pubblicato sul Clinical Journal della American...
transparent

ott82018

La terapia per l’edema maculare uveitico è più efficace se applicata nell’occhio

Iniezioni di corticosteroidi praticate direttamente nell'occhio hanno risultati superiori a quelle effettuate in zone adiacenti all'occhio per il trattamento dell'edema maculare uveitico, una delle principali cause di cecità negli Stati Uniti,...
transparent

ott82018

Zoledronato è efficace nella riduzione del rischio di frattura nelle donne con osteopenia

Le donne di almeno 65 anni con osteopenia hanno mostrato un minore rischio di fratture da fragilità quando trattate con zoledronato rispetto a placebo, secondo i risultati di uno studio presentato al meeting annuale della American Society for Bone...
transparent

ott82018

Lesioni spinali post traumatiche: la stimolazione epidurale ripristina la deambulazione

Due studi pubblicati rispettivamente sul New England Journal of Medicine e su Nature Medicine descrivono l'efficacia della stimolazione elettrica epidurale nell'aiutare i pazienti paralizzati a riconquistare la capacità di camminare. Nel primo...
transparent

ott82018

Appendicite acuta non complicata: efficace il trattamento non chirurgico con antibiotici

Il tasso di recidiva a 5 anni di un'appendicite acuta non complicata tra i pazienti inizialmente trattati con antibiotici è del 39,1%, secondo quanto conclude uno studio su JAMA, prima autrice Paulina Salminen dell'ospedale universitario di Turku...
transparent

ott82018

Pubblicati i primi risultati di uno studio internazionale su un nuovo vaccino antitubercolare

Un vaccino sperimentale può proteggere dalla tubercolosi polmonare (TB), secondo i risultati di uno studio di fase 2b appena pubblicato sul New England Journal of Medicine. «Principale causa di morte per malattie infettive in tutto il mondo, la...
transparent

ott82018

Nuove linee guida per l’iperplasia surrenale congenita: spazio alla gestione condivisa con i pazienti

La Endocrine Society ha aggiornato le proprie linee guida volte a delineare le migliori pratiche per la diagnosi, il trattamento e la gestione dei pazienti con iperplasia surrenale congenita. Le raccomandazioni, pubblicate sul Journal of Clinical Endocrinology...
transparent

set242018

Intensificazione terapia antipertensiva dopo ricovero negli anziani, serve maggiore controllo

Gli anziani ipertesi ricoverati in ospedale ricevono spesso un trattamento intensificato per la pressione sanguigna nel momento in cui vengono dimessi, anche se avevano una pressione ben controllata prima dell'ammissione, secondo quanto suggerisce uno...
transparent

set242018

Setticemie da germi Esbl positivi: piperacillina/tazobactam non è meglio di meropenem

L'associazione tra piperacillina e tazobactam, un antibiotico che potenzialmente permette di non usare i carbapenemi nelle setticemie da Klebsiella pneumoniae o da Escherichia coli resistente alle cefalosporine di terza generazione come il ceftriaxone,...
transparent

set242018

Scompenso cardiaco, il rischio di morte a confronto in paesi diversi del mondo

Lo scompenso cardiaco è la diagnosi principale in oltre 80.000 ricoveri ospedalieri nel Regno Unito, in più di 200.000 in Giappone e di 1 milione negli Stati Uniti. «Numeri che suggeriscono un possibile ruolo delle differenti culture nei...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community