Medicina Interna

set112017

All’inizio di un programma dimagrante è possibile prevedere chi riuscirà ad avere un risultato peggiore

In uno studio pubblicato su Obesity viene messo in rilievo un possibile collegamento tra una maggiore variabilità nella perdita di peso nel periodo iniziale di un programma comportamentale volto al dimagrimento e peggiori risultati nella perdita...
transparent

set112017

Corticosteroidi orali non riducono i sintomi in caso di infezioni acute del tratto respiratorio inferiore senza asma

In caso di infezione acuta del tratto inferiore dell'apparato respiratorio in adulti senza asma, i corticosteroidi orali non offrono alcun beneficio, secondo i risultati di uno studio controllato con placebo pubblicato su JAMA. «Le infezioni acute del...
transparent

set112017

Gabapentinoidi e dolore lombare cronico: non vi sono prove sicure di un effetto benefico

Nonostante i gabapentinoidi vengano sempre più spesso utilizzati per il dolore lombare cronico, questi medicinali offrono poco vantaggio e portano sostanziali rischi in questo contesto, secondo una revisione sistematica pubblicata su PLOS Medicine....
transparent

set112017

Interventi sullo stile di vita potrebbero essere benefici in pazienti con diabete di tipo 2

Un esercizio fisico di alta intensità aggiunto a un piano di dieta ha determinato una modesta riduzione del livello di glucosio nel sangue in adulti con diabete di tipo 2, ma ha permesso una riduzione nell'uso dei farmaci per abbassamento del glucosio,...
transparent

set112017

Gli estrogeni transdermici possono migliorare la disfunzione sessuale nelle donne in menopausa

Secondo uno studio pubblicato su JAMA Internal Medicine, per contribuire a migliorare la funzione sessuale nelle donne durante la fase iniziale della menopausa può essere utile somministrare un estrogeno per via transdermica. Il primo autore dello...
transparent

set112017

Alzheimer, donne con l’allele epsilon4 della apolipoproteina E sono più a rischio degli uomini con stesso allele

Uno studio pubblicato su JAMA Neurology sembra confermare che alcune donne, portatrici dell'allele epsilon4 dell'apolipoproteina E, abbiano una maggiore tendenza a sviluppare il morbo di Alzheimer rispetto agli uomini. «La visione prevalente finora era...
transparent

set112017

Carcinoma di origine primaria sconosciuta, analisi genomica permette cure personalizzate più efficaci

Il sequenziamento mediante New Generation Sequencing (Ngs) del DNA tumorale circolante (ctDNA) ha permesso di identificare diversi profili genomici con alterazioni che potenzialmente potrebbero diventare bersagli terapeutici nel 99,7% dei pazienti con...
transparent

lug242017

Quasi un americano su 10 ha il diabete e più di uno su tre lo potrebbe sviluppare presto

Il Centers for Disease Control (CDC) degli Stati Uniti ha pubblicato l'ultimo National Diabetes Statistics Report secondo il quale quasi uno adulto su 10 ha il diabete, mentre più di uno su tre si trova in una situazione di prediabete. Inoltre,...
transparent

lug242017

Linee guida aggiornate per la menopausa, sempre più accento sulla personalizzazione

L'American Association of Clinical Endocrinologists (AACE) e l'American College of Endocrinology (ACE) hanno aggiornato il loro position statement sul trattamento dei sintomi della menopausa, appena pubblicato su Endocrine Practice con un invito ai medici...
transparent

lug242017

Alzheimer, diagnosi spesso sbagliata in presenza di psicosi

Il tasso di diagnosi errata di pazienti con malattia di Alzheimer è estremamente elevato, soprattutto per coloro che soffrono di psicosi, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Alzheimer's and Dementia. Circa il 36% di tutti i pazienti...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community