Medicina Interna

nov212016

Sla: dieta ricca di fibre e caroteni si associa a un miglioramento della disabilità

Nei pazienti con sclerosi laterale amiotrofica (Sla) le diete ricche in frutta e verdura si associano a un miglioramento della capacità funzionale, compresa quella respiratoria. Sono queste le conclusioni di uno studio appena pubblicato su Jama...
transparent

nov212016

Nelle donne l’attività fisica leggera si associa a un rischio minore di mortalità

Un tempo ragionevole dedicato all'esercizio fisico giornaliero riduce nelle donne il rischio di morte da qualsiasi causa, secondo uno studio pubblicato sull'American Journal of Preventive Medicine. «Negli uomini il rischio di morte si riduce con un'attività...
transparent

nov212016

Nonostante l’aumento mondiale della copertura vaccinale il morbillo resta una minaccia

Nonostante una riduzione del 79% osservata a livello mondiale tra il 2000 e il 2015 nei decessi per morbillo, quasi 400 bambini muoiono ancora ogni giorno, secondo uno studio su Morbidity and Mortality Weekly Report. «Azzerare il morbillo per sempre non...
transparent

nov212016

Il deficit di memoria e attenzione si associa a un elevato rischio clinico di psicosi

Il deterioramento neurocognitivo, specie in termini di memoria e di attenzione, è un indicatore di elevato rischio clinico di psicosi, secondo quanto conclude uno studio appena pubblicato su Jama Psychiatry, primo autore Larry Seidman , del Beth...
transparent

nov212016

Cellulite agli arti inferiori: in un terzo dei pazienti ricoverati la diagnosi di ingresso non confermata

Un terzo dei pazienti ricoverati per cellulite infettiva vengono dimessi con una diagnosi diversa, secondo uno studio retrospettivo pubblicato su Jama Dermatology da cui emerge che l'errore diagnostico può causare all'anno da 50.000 a 130.000 ricoveri...
transparent

nov212016

Trombosi venosa profonda, non serve la scoagulazione nei pazienti a basso rischio

La nadroparina, un'eparina a basso peso molecolare, non supera il placebo nel ridurre il rischio di estensione prossimale o di eventi tromboembolici venosi in pazienti ambulatoriali a basso rischio con trombosi venosa profonda (Tvp) al polpaccio, ma aumenta...
transparent

nov212016

Melanoma cutaneo, fattori di rischio individuali per predire il rischio

L'analisi di alcuni fattori di rischio individuali potrebbe permettere di individuare i pazienti con rischio di melanoma elevato, da inserire in programmi personalizzati di prevenzione e diagnosi precoce. «L'incidenza del melanoma cutaneo è in...
transparent

nov212016

Aritmia, rischio aumentato da uso combinato di ceftriaxone e lansoprazolo

L'impiego di un algoritmo per l'analisi degli eventi avversi da farmaci e delle cartelle cliniche elettroniche dei pazienti seguito da analisi di laboratorio di conferma ha rilevato che i pazienti trattati con l'antibiotico ceftriaxone e l'inibitore della...
transparent

nov72016

L’età delle emazie trasfuse non modifica la mortalità dei pazienti ricoverati in ospedale

Non esistono differenze significative nel tasso di mortalità osservato tra i ricoverati in ospedale sottoposti a trasfusioni con sangue fresco rispetto a chi è stato trasfuso con sangue più datato. Ecco i risultati sul New England...
transparent

nov72016

Farmaci a base di testosterone: la Fda inserisce in etichetta il rischio da abuso e dipendenza

La Food and Drug Administration ha approvato una modifica all'etichetta dei farmaci contenenti testosterone che prevede l'aggiunta di un nuovo avviso di sicurezza con l'aggiornamento della sezione abuso e dipendenza. La legge del 1990 sul controllo degli...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community