Disturbi del sonno

dic132011

L’insonnia: un nuovo fattore di rischio per le patologie coronariche

In un recente studio pubblicato su Circulation si è cercato di correlare i sintomi insonnia-correlati (difficoltà all'addormentamento, difficoltà a mantenere il sonno ed un sonno scarsamente ristoratore) agli eventi coronarici. Si tratta di uno studio...
transparent

nov52010

Sonno e ipertensione: età, genere, rapporti con la menopausa

Le irregolarità del sonno, sia in termini di durata (meno di 6 ore, ma anche più di 9 ore) sia di qualità, impattano sulla prevalenza e sulla severità delle malattie cardiovascolari e possono giocare un ruolo rilevante nel determinare...
transparent

apr122010

I disturbi del sonno hanno impatto sociale

è stato dimostrato che la deprivazione sperimentale di sonno nella fascia d’età 9-16 anni influenza la memoria, il tempo di reazione e le funzioni cognitive superiori, quali la creatività verbale, il pensiero astratto e la capacità...
transparent

lug152009

Respirazione nel sonno, asma e problemi comportamentali

Pneumologia-asma bronchiale I disordini della respirazione nel sonno sono associati a problemi comportamentali nei bambini asmatici. Sono stati effettuati studi che hanno posto in correlazione i sintomi asmatici sia con i problemi comportamentali infantili...
transparent

lug92009

Cattivo sonno e depressione post-parto

Ginecologia ed ostetricia-patologia del puerpuerio Il cattivo sonno è connesso alla depressione post-parto indipendentemente da altri fattori di rischio. E’ dunque importante chiedere alle neo-madri che lamentano astenia che influenza abbia...
transparent

gen222009

Sonno interrotto ostacola la memoria

Medicina interna-malattie neurologiche Lievi disturbi del sonno che inducono un sonno leggero ma non ne riducono la durata totale sono sufficienti a ridurre l’attivazione ippocampale ed ad interferire con apprendimento e memoria. I soggetti che non...
transparent

gen132009

Calcificazioni coronariche: sonno riduce rischio

Cardiologia-cardiopatia ischemica Un’ora extra di sonno per notte è associata ad una riduzione del 33 percento nello sviluppo di calcificazioni coronariche. Si tratta della prima volta in cui la durata del sonno viene associata ad un marcatore...
transparent

gen122009

Obesità infantile, russamento e sonnolenza diurna

Scienze dell’alimentazione-obesità L’eccessiva sonnolenza diurna (EDS) è significativamente più comune nei bambini obesi che russano abitualmente rispetto a quelli non obesi. L’epidemia di obesità infantile ha provocato...
transparent

nov212008

Gestire il sonno per controllare il peso

La restrizione di sonno (meno di 7 ore per notte), come documentato da varie pubblicazioni, contribuisce all’obesità. Per tale ragione anche questo aspetto, di cui il pediatria si sta soltanto da poco occupando, può essere incluso negli...
transparent

nov112008

Turbe del sonno nell’oncologia mammaria

Oncologia-mammella La riduzione del tono parasimaptico è associata ad interruzioni del sonno in donne con tumore mammario metastatico. Si tratta della prima volta in cui è stata rilevata una connessione fra scarsa qualità del sonno e...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi