Medicina e ricerca
Eventi
08/07/2024

Vitiligine, una campagna a sostegno dei pazienti

Non è facile indicare cifre precise ma si calcola che nel mondo siano affette da vitiligine 65-95 milioni di persone, circa 330.000 in Italia. In occasione della Giornata mondiale della vitiligine, che si è celebrata il 25 giugno, parte la campagna di informazione “La scelta è nelle tue mani”.

110

Si tratta di una malattia autoimmune che si manifesta, sulla pelle, con chiazze bianche di dimensioni variabili. Si associa, spesso, ad altri disturbi: disfunzioni tiroidee, malattie infiammatorie croniche intestinali, diabete mellito e alopecia areata…

Oggi la patologia è al centro della campagna “La scelta è nelle tue mani. Vitiligine: scopri nuove possibilità”, che ha l’obiettivo di favorire l’empowerment dei pazienti, attraverso la promozione di una corretta informazione e l’abbattimento di qualsiasi forma di stigma. Una iniziativa promossa da Incyte con il patrocinio della Società Italiana di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse (Sidemast) e dell’associazione pazienti Apiafco.

«Fino a oggi non esistevano terapie specifiche per il trattamento della vitiligine, aspetto che rendeva particolarmente complessa la gestione di questi pazienti da parte dello specialista dermatologo. Finalmente, invece, la ricerca ha fatto passi avanti e oggi la comunità scientifica dispone di nuove opportunità per gestire questa malattia. La campagna di oggi è importante per ricordare a tutti i pazienti l’importanza di confrontarsi sempre con uno specialista: la vitiligine è una patologia autoimmune, frequentemente associata ad altre comorbidità, e in quanto tale richiede una gestione consapevole», spiega Giuseppe Argenziano, presidente Società Italiana Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse (Sidemast).

A supporto della campagna, la società di ricerche Elma Academy ha condotto un’indagine su un campione rappresentativo di pazienti per comprendere il loro vissuto e grazie alla quale sono stati messi in luce i principali bisogni. «Dalla ricerca è emerso il forte impatto della vitiligine sul vissuto delle persone che ne sono affette. La malattia è stata paragonata a una gabbia, a un labirinto, a una pesante zavorra, immagini che raccontano il disagio quotidiano sperimentato, che arriva a condizionare anche scelte sul piano privato e professionale. Tra i fattori che contribuiscono ad aggravare questa condizione vi sono lo stigma ancora associato alla vitiligine e l’assenza, a oggi, di una prospettiva terapeutica, che portano ad avere la sensazione di intraprendere un viaggio senza mappa e senza meta», sintetizza Simona Granata, Qualitative Research Director di Elma.

«È una patologia molto visibile, che crea grande disagio nei pazienti», conferma Valeria Corazza, presidente di Apiafco. «Il paziente con vitiligine sa bene cosa significhi la parola stigma: la progressiva alterazione dell’aspetto può portare, infatti, a un forte disagio psicosociale, generando ansia e depressione. Per le persone che convivono con la vitiligine, il ricorso alla psicoterapia è venti volte più frequente rispetto alla popolazione generale. La nostra associazione vuole accompagnare queste persone in un percorso di empowerment: una corretta informazione e il confronto con lo specialista sono i primi passi».

Giorgia Robaudo, direttore comunicazione e patient advocacy di Incyte Italia, ricorda da parte sua quanto siano importanti queste campagne di empowerment del paziente: «Fondamentale, per chi soffre di vitiligine, informarsi e chiedere tutto il supporto necessario, anche nella sfera piscologica, agli specialisti della patologia».





Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui
nostri canali social seguendoci su:
Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra Newsletter!
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Da sempre i prodotti topici per il trattamento della cellulite, al di là di claim miracolistici, hanno riportato insufficienti risultati nel ridurre il diametro delle zone affette da tale problematica che, come è noto, non è soltanto estetica. Tuttavia, numerosi sono i cosmetici presenti sul mercato che, in ogni caso, agiscono a livello superficiale dando un visibile e fugace momento di miglioramento dell’inestetismo.
Come avvenuto nell’ultimo biennio, dopo molti anni con segno negativo per le vendite di prodotti cosmetici della linea maschile, a fine 2023 si segnala la conferma di questo segmento di prodotti che raggiunge un valore superiore a 141 milioni di euro.
Il trattamento esfoliante è uno step importante della skincare routine che necessita di un’attenzione particolare per via degli agenti cheratolitici acidi e con basso pH. L’esfoliazione andrebbe effettuata 1-2 volte a settimana, in relazione al tipo di pelle e alle condizioni che presenta. Tuttavia, in alcuni periodi dell’anno, come in estate, è sconsigliata l’esfoliazione chimica con acido glicolico, lattico e anche l’uso di retinoidi.

Resta aggiornato con noi!
La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

I più letti della settimana
CODIFA
Farmaci, integratori, dispositivi medici, prodotti veterinari e tanto altro. Digita il marchio, il principio attivo o l'azienda del prodotto che stai cercando.
ANNUNCI
Offro lavoro | Veneto
C&N farmaceutici srl - con sede a Casier, in provincia di Treviso - azienda in forte crescita, basata su un ambiente...

EVENTI
Dall’economia al primato della persona
Sarà presentato il secondo Rapporto Fnomceo-Censis: “Il necessario cambio di paradigma nel Servizio sanitario: stop all’aziendalizzazione e ritorno del primato...

AZIENDE
New Era for Rare
Immagine in evidenza Le malattie rare presentano sfide uniche e complesse che possono portare a bisogni insoddisfatti nei pazienti e nelle loro famiglie,...

Libreria
Il manuale è stato scritto per colmare una...
La radiologia senologica incarna un ramo dell'imaging di...
Negli ultimi anni, i progressi scientifici e clinici...
Questo manuale offre una panoramica aggiornata sul ruolo...
Questo testo vuole aiutare a comprendere la legge...
Corsi
Social media in medicina. Al via nuovo corso di formazione Fad

Edra, sempre attenta a garantire una formazione completa e adeguata alle esigenze del sistema salute, ha progettato il nuovo corso...


Progettare la cura con la medicina narrativa. Strumenti per un uso quotidiano

Introdurre la Medicina Narrativa nella progettazione dei percorsi di cura. Integrare la narrazione nel sistema cura e nel sistema persona...


Il rapporto con il paziente: rapporti legali ed emozionali

3 Corsi per 25 crediti ECMCorso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso 2: Progettare la cura con...


ECM Medicina Narrativa – Pacchetto Corsi Fad Umanizzazione delle cure

Corso Fad diviso in due moduli, che conferirà 38 crediti ECM, che esplorerà diversi aspetti della medicina narrativa