Attualità
Intervista
21/06/2024

Insonnia cronica, il punto sui rischi per la salute generale. L’intervista a Claudio Mencacci

Claudio Mencacci, presidente Sinpf, a pochi giorni dalla chiusura dell’evento Sleeping light, fa il punto sui recenti studi sull’insonnia cronica, in particolare su diagnosi e trattamento

Mencacci

Orari sfalsati, luci artificiali, uso di schermi e tablet prima di addormentarsi e crescenti condizioni di stress: sono tanti i motivi che determinano un sonno disturbato che a sua volta può portare, nel lungo periodo, a problemi di salute generale. A parlarne a Sanità33 è Claudio Mencacci, presidente della Società italiana di Neuropsicofarmacologia, a pochi giorni dalla chiusura dell’evento Sleeping light, che si è tenuto l’11 giugno a Milano e che è stato l’occasione per fare il punto sui recenti studi sull’insonnia cronica, in particolare su diagnosi e trattamento. 

Mencacci sottolinea che dal momento che i disturbi del sonno sono una minaccia per la salute, “i medici, dagli specialisti al medico di base, devono esplorare quest’area fondamentale, che è spesso associata ad comorbilità non solo di natura psichica, ma anche cardiologica, metabolica e neurologica, come il declino cognitivo”. L’insonnia, dunque, “non ha un impatto solo nelle 24 ore, ma anche a medio e a lungo termine prosegue l’esperto basti pensare all’allarme lanciato dai cardiologi secondo i quali chi soffre di disturbi del sonno ha un rischio di infarto del 69% più alto, nei nove anni a seguire”.

Un altro luogo comune da superare è che gli uomini siano più colpiti dall’insonnia. In realtà, come spiega Mencacci, “le donne sono più sensibili e più esposte a questo tipo di disturbi, che sono anche un fattore predittivo per l’insorgenza della depressione, che nel genere femminile ha una prevalenza doppia, se non tripla, in alcuni periodi”. E a dimostrare il ruolo che riveste il sonno a livello di riduzione del rischio di depressione “c’è un recentissimo lavoro su Nature Mental Health ricorda Mencacci che inserisce un sonno adeguato tra i sette fattori di stile di vita da seguire, in grado di ridurre il rischio di depressione del 22%”.

La diagnosi dei disturbi del sonno diventa, quindi, un passaggio chiave. “La cosa più semplice consiglia l’esperto rivolgendosi ai medici è domandare come dorme una persona ed entrare nel merito se riferisce difficoltà nell’addormentamento, se ha un sonno frammentato o un risveglio precoce e come gestisce i ritmi sonno/veglia. È vero che vi sono aspetti che non dipendono dalla persona, legati ai cronotipi conclude Mencacci ma in molti casi conta l’attenzione al sonno: tante piccole accortezze che dicono che il sonno è fondamentale per la nostra salute”.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui
nostri canali social seguendoci su:
Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra Newsletter!
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
I bambini, fin da piccoli, sono equipaggiati del sistema dei neuroni specchio sui quali si costruirà, con lo sviluppo e l'esperienza, una comprensione del mondo sociale via via più complessa e articolata

Resta aggiornato con noi!
La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

I più letti della settimana
CODIFA
Farmaci, integratori, dispositivi medici, prodotti veterinari e tanto altro. Digita il marchio, il principio attivo o l'azienda del prodotto che stai cercando.
ANNUNCI
Offro lavoro | Lombardia
Sanipiù per un prestigioso ospedale privato sito a Milano che deve implementare l'organico medico, ricerca un/a:MEDICO FISIATRAPROFILORequisiti:Laurea in Medicina e...

EVENTI
Dall’economia al primato della persona
Sarà presentato il secondo Rapporto Fnomceo-Censis: “Il necessario cambio di paradigma nel Servizio sanitario: stop all’aziendalizzazione e ritorno del primato...

AZIENDE
New Era for Rare
Immagine in evidenza Le malattie rare presentano sfide uniche e complesse che possono portare a bisogni insoddisfatti nei pazienti e nelle loro famiglie,...

Libreria
Il manuale è stato scritto per colmare una...
La radiologia senologica incarna un ramo dell'imaging di...
Negli ultimi anni, i progressi scientifici e clinici...
Questo manuale offre una panoramica aggiornata sul ruolo...
Questo testo vuole aiutare a comprendere la legge...
Corsi
Social media in medicina. Al via nuovo corso di formazione Fad

Edra, sempre attenta a garantire una formazione completa e adeguata alle esigenze del sistema salute, ha progettato il nuovo corso...


Progettare la cura con la medicina narrativa. Strumenti per un uso quotidiano

Introdurre la Medicina Narrativa nella progettazione dei percorsi di cura. Integrare la narrazione nel sistema cura e nel sistema persona...


Il rapporto con il paziente: rapporti legali ed emozionali

3 Corsi per 25 crediti ECMCorso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso 2: Progettare la cura con...


ECM Medicina Narrativa – Pacchetto Corsi Fad Umanizzazione delle cure

Corso Fad diviso in due moduli, che conferirà 38 crediti ECM, che esplorerà diversi aspetti della medicina narrativa