Professione medica
Disturbo bipolare
02/04/2024

Disturbo bipolare, Sip: spesso confuso con depressione. No a diagnosi frettolose

In occasione della Giornata mondiale dedicata al disturbo bipolare la Sip ha lanciato un appello ai medici e agli specialisti affinché "non cadano nel tranello di diagnosi frettolose e sbagliate

sciopero-di-medici-e-infermieri

Convivere con un disturbo bipolare è come rimanere per sempre su un'altalena: lo sanno bene i 120mila italiani che ne soffrono. Ma scendere si può, a patto di seguire le giuste terapie, che troppo spesso vengono prescritte in grandissimo ritardo a causa di diagnosi mancate ed errate, avvertono gli esperti della Società italiana di psichiatria (Sip). Il disturbo bipolare, infatti, viene troppo spesso confuso con la depressione, mentre nel frattempo la vita dei malati può cadere a pezzi. Per questo, in occasione della Giornata mondiale dedicata al disturbo bipolare la Sip ha lanciato un appello ai medici e agli specialisti affinché "non cadano nel tranello di diagnosi frettolose e sbagliate".

Nel programma 'Caffè e Psichiatria', in onda sul canale YouTube di Psychiatry on line Italia (www.psychiatryonline.it), in una intervista con l'editor della rivista, Francesco Bollorino, la presidente Sip, Emi Bondi evidenzia appunto che "un disturbo bipolare curato male, come se fosse ad esempio una 'normale' depressione, può avere conseguenze importanti sulla vita dei pazienti. È bene dunque ascoltare con attenzione i pazienti e fare un'accurata anamnesi con l'aiuto dei famigliari per evitare di prescrivere terapie inadeguate che possono peggiorare la situazione anziché migliorarla".

Il disturbo bipolare è una patologia psichiatrica piuttosto diffusa. Si stima che a soffrirne sia tra l'1 e il 2% della popolazione, circa 120mila italiani. Nel mondo sono ben 80 milioni. "Anche se si tende a volte a ironizzare sulla 'bipolarità' delle persone, si tratta di una malattia seria, che rientra tra i disordini psichici, è caratterizzata da oscillazioni dell'umore che vanno da episodi depressivi a episodi ipomaniacali e maniacali - continua Bondi, direttore del dipartimento di salute mentale all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo -. Questo significa che si alternano fasi di profonda depressione, angoscia e tristezza a fasi di estrema euforia ed esaltazione che, talora, può sfociare in comportamenti spregiudicati e pericolosi per sé stessi e gli altri".
Questa altalena di emozioni, spesso, non viene individuata correttamente. ''Innanzitutto, è lo stesso paziente che fa fatica a riconoscerla: mentre l'episodio depressivo è facilmente riconoscibile - spiega la presidente Sip - perché lo si vive con profonda sofferenza, come un blocco delle proprie capacità, la fase di 'risalita' dell'umore viene vissuta in maniera positiva perché le proprie capacità vengono esaltate e tutto diventa più facile e semplice. Può esserci dunque una scarsa consapevolezza e quindi accettazione nel chiedere aiuto e curarsi. Ma la fase di euforia può essere anche più pericolosa perché il paziente può compiere azioni di cui si pente in seguito e che possono creare il vuoto intorno a sé''.
L'alternarsi di queste fasi può spingere il paziente a chiedere aiuto solo nella fase depressiva e che il medico si limiti a curare solo questa. Ma, chiarisce Bondi, "l'approccio terapeutico alla depressione e quello al disturbo bipolare sono molto diversi: mentre nella depressione l'umore va solo giù, quindi la terapia si basa solo sugli antidepressivi per riportarlo in asse, usare solo questi farmaci nei pazienti con disturbo bipolare rischia di scatenare la fase ipomaniacale e maniacale, aumentando l'instabilità dell'umore fino ad arrivare a involuzioni che possono compromettere la salute e, in generale, la vita dei pazienti. Ma se intercettiamo bene e precocemente la patologia, con l'uso degli stabilizzatori dell'umore è possibile curare benissimo il paziente che può vivere così tranquillamente''.
La Sip si unisce, dunque, all'Organizzazione mondiale della sanità e, nella giornata dedicata al disturbo bipolare, invita i medici di medicina generale e gli specialisti a fare estrema attenzione al momento della diagnosi. ''Con una diagnosi tempestiva le attuali terapie disponibili possono consentire ai pazienti di scendere dalle montagne russe e di avere una buona qualità della vita'', conclude Bondi.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui
nostri canali social seguendoci su:
Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra Newsletter!
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Arriva per tutti i professionisti sanitari il nuovo manuale sulla formazione continua rivisto dalla rinnovata Commissione ECM. Valido per il triennio 2023-25, rinnova l’obbligo di totalizzare 150 crediti nei tre anni. Ma ci sono gli sconti
Sulle ferie maturate al momento di dimettersi, ma non godute, si susseguono sentenze favorevoli ai dipendenti pubblici che chiedano un’indennità sostitutiva
Snami e Sindacato Medici Italiani hanno qualche dubbio sul tema centrale del ruolo unico, cioè dell’occupazione ad ore più scelte dei nuovi medici, previsto dalla convenzione di medicina generale
Lo ha sancito, dopo altre pronunce favorevoli, anche il Tribunale di Torino in relazione alla richiesta dell’Azienda ospedaliera delle Molinette relativa ai proventi dell’attività intramoenia esercitata dai medici dal 2012 al 2015

Resta aggiornato con noi!
La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

I più letti della settimana
CODIFA
Farmaci, integratori, dispositivi medici, prodotti veterinari e tanto altro. Digita il marchio, il principio attivo o l'azienda del prodotto che stai cercando.
ANNUNCI
Altro | Trentino-Alto Adige
Studio dentistico affitta postazione lavorativa a colleghi o a medici specialisti

EVENTI
Aderenza alla terapia, il 10 aprile a Roma esperti a confronto
Ottimizzare l’aderenza alle terapie, esplorando nuove strategie di miglioramento dal punto di vista clinico, socioeconomico e organizzativo. Con questo obiettivo...

AZIENDE
Eurosets presenta Landing Advance
Immagine in evidenza Eurosets presenta Landing Advance, un sistema completo e intuitivo che apre nuove frontiere nel campo del monitoraggio multiparametrico in cardiochirurgia...

Libreria
Il manuale è stato scritto per colmare una...
La radiologia senologica incarna un ramo dell'imaging di...
Negli ultimi anni, i progressi scientifici e clinici...
Questo manuale offre una panoramica aggiornata sul ruolo...
Questo testo vuole aiutare a comprendere la legge...
Corsi
Progettare la cura con la medicina narrativa. Strumenti per un uso quotidiano

Introdurre la Medicina Narrativa nella progettazione dei percorsi di cura. Integrare la narrazione nel sistema cura e nel sistema persona...


Il rapporto con il paziente: rapporti legali ed emozionali

3 Corsi per 25 crediti ECMCorso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso 2: Progettare la cura con...


ECM Medicina Narrativa – Pacchetto Corsi Fad Umanizzazione delle cure

Corso Fad diviso in due moduli, che conferirà 38 crediti ECM, che esplorerà diversi aspetti della medicina narrativa


Pacchetto di corsi per 25 ECM

3 corsi Fad per 25 crediti ECM destinati ai medici: Corso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso...