Farmaci
Ricerca
26/01/2024

Melanoma, al Pascale di Napoli somministrata la prima dose di vaccino

È un paziente dell’oncologo Paolo Ascierto il primo italiano sottoposto alla sperimentazione di fase III, ultimo step prima che possa essere autorizzato dalle autorità regolatorie.

Vaccino immagine

Si chiama Alfredo, ha 71 anni ed è il primo paziente italiano a ricevere il vaccino anticancro sperimentale a mRna per la cura del melanoma. La dose gli è stata somministrata all'Istituto dei tumori Pascale di Napoli, dove l'uomo è seguito dallo scorso settembre dall’oncologo Paolo Ascierto. Alfredo, un medico di base molisano, partecipa allo studio di fase 3 sul vaccino di Moderna, l'ultimo step prima che il prodotto possa essere approvato dalle autorità regolatorie.

"Oggi è un grande giorno", dichiara Ascierto. Anche se "ci vorrà qualche anno prima di avere i risultati di quest'ultima fase", precisa, "la nostra speranza è quella di poter dare una nuova e più efficace opzione terapeutica a quanti più pazienti possibili".

Il vaccino anti-melanoma dell'americana Moderna, ricorda Ascierto, "si basa sulla stessa tecnologia adottata per quelli contro il Covid. Utilizza, cioè, mRna sintetici progettati per ‘istruire' il sistema immunitario a riconoscere specifiche proteine, chiamati neoantigeni, che sono espressione di mutazioni genetiche avvenute nelle cellule malate. Il suo scopo non è quello di prevenire la malattia, ma di aiutare e supportare il sistema immunitario dei pazienti a riconoscere e ad attaccare più efficacemente il tumore. Certo, essendo una sperimentazione in doppio cieco - puntualizza lo specialista - potremmo trovarci di fronte a una dose di placebo. Secondo protocollo, infatti, né il paziente né l'oncologo sanno cosa è stato iniettato. Lo sapremo alla fine della sperimentazione".

Intanto esprime emozione il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi: "Siamo onorati - afferma - che il Pascale sia il primo centro in Italia a partecipare alla sperimentazione del primo vaccino a mRna contro il cancro. Si apre una frontiera completamente nuova e siamo orgogliosi di esserne protagonisti". Dopo Alfredo De Renzis da Carovilli, in provincia di Isernia, l'Irccs campano ha già screenato altri 18 pazienti candidati al vaccino.

Si stima che nel mondo ci siano oltre 40 vaccini anticancro a mRna allo studio, riporta una nota del Pascale, mentre continuano ad aumentare le nuove indicazioni per farmaci immunoterapici già in uso. "Come ad esempio il pembrolizumab - sottolinea Ascierto - un anticorpo monoclonale anti PD-1, mirato cioè a uno dei 'freni' del sistema immunitario, prima approvato per il melanoma e a settembre scorso autorizzato come trattamento per il tumore del rene metastatico, per il tumore della mammella triplo negativo metastatico e perioeperatorio, per quelli dell'endometrio e della cervice uterina avanzati, per il carcinoma dell'esofago e per alcuni tumori gastrici e del colon".

"Esistono anche combinazioni di immunoterapici - continua l'esperto - come nel caso di nivolumab e ipilimumab, approvati e rimborsati dal Servizio sanitario nazionale dal 2022 per il trattamento del tumore del polmone non a piccole cellule metastatico, del tumore del rene avanzato in prima linea di trattamento, del tumore dell’esofago avanzato a progressione chemioterapica, del mesotelioma pleurico in prima linea e di alcuni tumori del colon-retto. Abbiamo avuto inoltre l’approvazione all'utilizzo di anticorpi bispecifici come il tebentafusp, nei pazienti con diagnosi di melanoma dell’uvea metastatico o non resecabile che presentano un particolare antigene".

Ad oggi - fanno il punto dal Pascale - ci sono 70 farmaci immunoterapici allo studio, sia in fase preclinica (sperimentazioni non umane) sia in fase clinica. Solo in Italia si contano circa 200 studi clinici in corso, di cui 51 con arruolamento attivo che rappresentano a tutti gli effetti una nuova opportunità terapeutica per i pazienti.

TAG: Vaccini
Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui
nostri canali social seguendoci su:
Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra Newsletter!
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Con il caldo, prima della partenza per le vacanze, è bene osservare alcune semplici accortezze. L'Aifa ha pubblicato un vademecum che raccoglie i principali consigli per gestire al meglio le terapie farmacologiche anche in estate
Quello messo a punto dagli scienziati è un approccio personalizzato che consiste nell'ingegnerizzare geneticamente i linfociti sani del paziente. L'immunoterapia ha ridotto i tumori ed è stata in grado di impedirne la ricrescita
Il sistema, che dura 15 giorni permette, con un'occhiata allo smartphone, senza pungersi il dito o scansionare il sensore, di controllare i livelli di glucosio aggiornati minuto per minuto e inviati automaticamente al cellulare
Nel 2023 gli italiani hanno dovuto affrontare la mancanza di farmaci molto diffusi come analgesici e antidolorifici, antibiotici e antivirali. Ma sono mancati anche medicinali per molti altri disturbi e malattie

Resta aggiornato con noi!
La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

I più letti della settimana
CODIFA
Farmaci, integratori, dispositivi medici, prodotti veterinari e tanto altro. Digita il marchio, il principio attivo o l'azienda del prodotto che stai cercando.
ANNUNCI
Offro lavoro | Lombardia
Sanipiù per un prestigioso ospedale privato sito a Milano che deve implementare l'organico medico, ricerca un/a:MEDICO FISIATRAPROFILORequisiti:Laurea in Medicina e...

EVENTI
Dall’economia al primato della persona
Sarà presentato il secondo Rapporto Fnomceo-Censis: “Il necessario cambio di paradigma nel Servizio sanitario: stop all’aziendalizzazione e ritorno del primato...

AZIENDE
New Era for Rare
Immagine in evidenza Le malattie rare presentano sfide uniche e complesse che possono portare a bisogni insoddisfatti nei pazienti e nelle loro famiglie,...

Libreria
Il manuale è stato scritto per colmare una...
La radiologia senologica incarna un ramo dell'imaging di...
Negli ultimi anni, i progressi scientifici e clinici...
Questo manuale offre una panoramica aggiornata sul ruolo...
Questo testo vuole aiutare a comprendere la legge...
Corsi
Social media in medicina. Al via nuovo corso di formazione Fad

Edra, sempre attenta a garantire una formazione completa e adeguata alle esigenze del sistema salute, ha progettato il nuovo corso...


Progettare la cura con la medicina narrativa. Strumenti per un uso quotidiano

Introdurre la Medicina Narrativa nella progettazione dei percorsi di cura. Integrare la narrazione nel sistema cura e nel sistema persona...


Il rapporto con il paziente: rapporti legali ed emozionali

3 Corsi per 25 crediti ECMCorso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso 2: Progettare la cura con...


ECM Medicina Narrativa – Pacchetto Corsi Fad Umanizzazione delle cure

Corso Fad diviso in due moduli, che conferirà 38 crediti ECM, che esplorerà diversi aspetti della medicina narrativa