Enti regolatori
10/04/2023

Covid-19, con adeguati livelli di assunzione di Paxlovid quasi cinquemila morti in meno. Lo studio

Uno studio pubblicato su JAMA Health Forum ha stimato che da quando è stato lanciato sul mercato americano Paxlovid, l'antivirale contro il Covid-19 a base di nirmatrelvir e ritonavir, si sarebbero potute evitare circa 4.800 morti se i livelli di assunzione attuali fossero stati raggiunti a gennaio 2022. La ricerca è stata guidata da Mihir Khunte, della Brown University di Providence (USA), e ha stimato la riduzione dei tassi di mortalità e ricoveri a causa di infezione grave da SARS-CoV-2, negli Stati Uniti.

L'infezione da SARS-CoV-2 (Severe acute respiratory syndrome coronavirus-2), che causa Covid-19, è stata la terza principale causa di morte negli USA nel 2022. Il trattamento con l'antivirale Paxlovid, lanciato sul mercato USA a luglio 2022, viene avviato dopo un test positivo che verifica la reale presenza dell'infezione ed entro cinque giorni dall'inizio dei sintomi di Covid-19.
Per lo studio, i ricercatori americani hanno stimato l'impatto, dopo il lancio del Paxlovid, su ricoveri correlati a Covid-19 e morti analizzando il numero di pazienti sintomatici diagnosticati con Covid entro cinque giorni dalla comparsa dei sintomi, la probabilità che fossero trattati con Paxlovid dopo essere stati giudicati idonei a ricevere il trattamento e l'efficacia di Paxlovid rispetto al rischio di ricovero e mortalità. Inoltre, il team ha condotto un'analisi di sensibilità che ha coinvolto dieci modelli sviluppati per predire limiti ottimistici e pessimistici per la riduzione di tassi di ricovero e mortalità.

Dall'analisi è emerso che il 78% dei casi di Covid-19 negli USA che richiedevano ricovero erano diagnosticati entro cinque giorni dopo l'insorgenza dei sintomi, inclusi il 5% che era idoneo al trattamento con l'antivirale Paxlovid. Il farmaco, in particolare, è risultato essere efficace per il 67% contro i ricoveri correlati a Covid-19 e per l'81% contro la mortalità correlata a Covid-19. Questo ha determinato una riduzione del 2,7% del tasso di ricovero e del 3,2% del tasso di morte.
Nell'analisi di sensibilità, la riduzione del tasso di ricoveri per Covid-19 andava dallo 0,5% al 7,5% e la riduzione della mortalità andava dallo 0,6% al 7,5%. Dall'altro lato, nelle case di riposo, dove l'assunzione dell'antivirale era più alta, il team ha stimato una riduzione del 7,7% dei ricoveri e del 9,3% delle morti. E se il trattamento con Paxlovid a livello della popolazione idonea fossa aumentato del 40%, i ricercatori hanno stimato che ci sarebbe stata una riduzione dei tassi di ricovero del 21% e una riduzione dei tassi di mortalità del 25%.

Sabina Mastrangelo

JAMA Health Forum (2023) - doi: 10.1001/jamahealthforum.2023.0046
Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui
nostri canali social seguendoci su:
Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra Newsletter!
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
I nuovi farmaci approvati sono un antileucemico, un medicinale contro l'alopecia, uno contro la colite ulcerosa, un farmaco contro il melanoma avanzato e un antiallergico
L’Aifa spiega che si è ritenuto necessario sottoporre l'argomento all'attenzione del Tavolo Tecnico per la revisione delle Note AIFA e dei Piani Terapeutici al fine di consentire alla CSE un’eventuale rivalutazione delle decisioni assunte
L’Aifa comunica che sono stati rilevati casi di comparsa di effluente peritoneale torbido dovuto ad un aumento della concentrazione di trigliceridi

Resta aggiornato con noi!
La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

I più letti della settimana
CODIFA
Farmaci, integratori, dispositivi medici, prodotti veterinari e tanto altro. Digita il marchio, il principio attivo o l'azienda del prodotto che stai cercando.
ANNUNCI
Offro lavoro | Tutta Italia
Noos Srl è un'azienda farmaceutica italiana in forte crescita, operante nello sviluppo e nella commercializzazione di farmaci, dispositivi medici ed integratori...

EVENTI
Dall’economia al primato della persona
Sarà presentato il secondo Rapporto Fnomceo-Censis: “Il necessario cambio di paradigma nel Servizio sanitario: stop all’aziendalizzazione e ritorno del primato...

AZIENDE
New Era for Rare
Immagine in evidenza Le malattie rare presentano sfide uniche e complesse che possono portare a bisogni insoddisfatti nei pazienti e nelle loro famiglie,...

Libreria
Il manuale è stato scritto per colmare una...
La radiologia senologica incarna un ramo dell'imaging di...
Negli ultimi anni, i progressi scientifici e clinici...
Questo manuale offre una panoramica aggiornata sul ruolo...
Questo testo vuole aiutare a comprendere la legge...
Corsi
Social media in medicina. Al via nuovo corso di formazione Fad

Edra, sempre attenta a garantire una formazione completa e adeguata alle esigenze del sistema salute, ha progettato il nuovo corso...


Progettare la cura con la medicina narrativa. Strumenti per un uso quotidiano

Introdurre la Medicina Narrativa nella progettazione dei percorsi di cura. Integrare la narrazione nel sistema cura e nel sistema persona...


Il rapporto con il paziente: rapporti legali ed emozionali

3 Corsi per 25 crediti ECMCorso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso 2: Progettare la cura con...


ECM Medicina Narrativa – Pacchetto Corsi Fad Umanizzazione delle cure

Corso Fad diviso in due moduli, che conferirà 38 crediti ECM, che esplorerà diversi aspetti della medicina narrativa