Professione medica
11/05/2022

Covid-19, stop all'obbligo di mascherina sui voli nell'Unione Europea. Negli Usa torna la raccomandazione

Le nuove linee guida sulla sicurezza dei viaggi pubblicati dall'Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) e dall'Aesa (Agenzia europea per la sicurezza aerea) hanno disposto lo stop all'obbligo di indossare la mascherina sui voli nell'Unione Europea. La mascherina resta comunque fortemente raccomandata per chi tossiste o starnutisce e, si legge nelle linee guida, "resta una delle difese migliori contro la trasmissione di Covid-19".
I CDC, nel frattempo, hanno raccomandato ai viaggiatori di continuare a indossare le mascherine su aerei, treni e all'interno degli aeroporti nonostante una ultima sentenza di metà di aprile abbia sollevato i passeggeri da tale obbligo. La raccomandazione si basa sulle attuali condizioni e diffusione dell'infezione da Sars-Cov-2 nel Paese, oltre al valore protettivo acclarato delle mascherine. Il mese scorso il Dipartimento di Giustizia ha notificato che presenterà ricorso contro le sentenze, ma, a quel che sembra, il governo non ha fatto alcuno sforzo per chiedere un'azione legale immediata per ripristinare il mandato sull'uso delle mascherine obbligatorie in alcuni luoghi specifici e a rischio. Il mandato si sarebbe dovuto interrompere alcuni giorni fa, a meno che il CDC non avesse chiesto un'estensione tramite una direttiva dell'amministrazione per la sicurezza dei trasporti statunitense.
In un'audizione al Senato degli Stati Uniti di pochi giorni fa, il segretario ai trasporti Pete Buttigieg ha messo in dubbio l'idea che l'amministrazione governativa volesse mettere mano alla decadenza del mandato: " la questione ruota intorno alla questione sull'autorità del CDC per modificare atti legislativi in questa pandemia o in qualsiasi altra emergenza sanitaria, che esula dal fatto se il mandato in questione debba scadere oggi o in qualsiasi altro giorno".
Ore dopo la sentenza del 18 aprile, l'amministrazione Biden ha affermato che non avrebbe più applicato l'obbligo delle mascherine, il che ha spinto le compagnie aeree a lasciare che i passeggeri finissero di indossarle durante il volo. Molti passeggeri che sono stati interpellati hanno riferito che su alcuni voli meno del 10% dei passeggeri indossava mascherine protettive.

Secondo quanto riportato dal Transportation Security Administration (TSA), le infezioni da COVID-19 sono aumentate del 50% tra i dipendenti nelle ultime due settimane, proprio da quando è stato revocato il mandato federale dell'obbligo delle mascherine protettive. Un portavoce della TSA ha riferito che circa 542 dipendenti dell'agenzia hanno avuto infezioni attive da coronavirus. Si tratta di un aumento importante rispetto alle 359 infezioni del 18 aprile, giorno in cui il mandato federale è stato annullato.
L'aumento dei casi tra i dipendenti della TSA sembra anche rispecchiare l'aumento dei casi di COVID-19 a livello statunitense. In Usa, dopo essere scesi con le infezioni nel mese di marzo, con i numeri più bassi dall'inizio della pandemia, i casi di COVID-19 hanno ricominciato ad aumentare dalla fine di aprile.

Gli Stati Uniti hanno iniziato a segnalare più di 65.000 casi giornalieri, secondo il data tracker del New York Times, segnando un aumento del 54% nelle ultime 2 settimane. I casi sono in aumento in tutti gli Stati federali tranne quattro e in più di una dozzina di Stati la media giornaliera è il doppio rispetto a due settimane fa. Da quando l'obbligo federale sulle mascherine è stato annullato, i dipendenti della TSA non hanno più applicato le regole di utilizzo di mascherina negli aeroporti e ai dipendenti non è stato richiesto di indossare mascherine in servizio. Nonostante tutto la TSA ha affermato che continuerà a imporre l'uso della mascherina negli aeroporti situati in aree ad "alta trasmissione", dove il livello di COVID-19 è ritenuto alto a causa dei tassi di ricovero. Dall'inizio della pandemia, 23.468 dipendenti della TSA sono stati infettati da COVID-19 e 22.891 sono guariti. Di questi, 36 dipendenti e due appaltatori sono a causa del COVID-19.

Cristoforo Zervos
Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui
nostri canali social seguendoci su:
Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra Newsletter!
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
L’ordinanza della Corte di Cassazione 18344 del 4 luglio scorso ha sancito che insistere con le cause per avere quelle borse e gli interessi può configurare lite temeraria: non solo chi ricorre perde ma paga le spese di soccombenza
Nei giorni scorsi è avvenuta una importante saldatura. Sette confederazioni hanno lanciato una petizione per porre fine alla dilazione dei trattamenti di fine servizio e di fine rapporto dei dipendenti pubblici
Nonostante il Covid non sia una malattia stagionale, quest’estate siamo di nuovo alle prese con una variante del virus, che torna a far risalire i contagi, la Kp3. Ma l’epidemia in corso è fortemente sottostimata. L‘allarme di Filippo Anelli
A “chiamare” la riforma è Angelo Testa presidente del sindacato dei medici di famiglia Snami. Che parte da un assunto: pochi laureati si avvicinano alla convenzione, di certo meno di quante sono le borse del triennio

Resta aggiornato con noi!
La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

I più letti della settimana
CODIFA
Farmaci, integratori, dispositivi medici, prodotti veterinari e tanto altro. Digita il marchio, il principio attivo o l'azienda del prodotto che stai cercando.
ANNUNCI
Offro lavoro | Tutta Italia
Noos Srl è un'azienda farmaceutica italiana in forte crescita, operante nello sviluppo e nella commercializzazione di farmaci, dispositivi medici ed integratori...

EVENTI
Dall’economia al primato della persona
Sarà presentato il secondo Rapporto Fnomceo-Censis: “Il necessario cambio di paradigma nel Servizio sanitario: stop all’aziendalizzazione e ritorno del primato...

AZIENDE
New Era for Rare
Immagine in evidenza Le malattie rare presentano sfide uniche e complesse che possono portare a bisogni insoddisfatti nei pazienti e nelle loro famiglie,...

Libreria
Il manuale è stato scritto per colmare una...
La radiologia senologica incarna un ramo dell'imaging di...
Negli ultimi anni, i progressi scientifici e clinici...
Questo manuale offre una panoramica aggiornata sul ruolo...
Questo testo vuole aiutare a comprendere la legge...
Corsi
Social media in medicina. Al via nuovo corso di formazione Fad

Edra, sempre attenta a garantire una formazione completa e adeguata alle esigenze del sistema salute, ha progettato il nuovo corso...


Progettare la cura con la medicina narrativa. Strumenti per un uso quotidiano

Introdurre la Medicina Narrativa nella progettazione dei percorsi di cura. Integrare la narrazione nel sistema cura e nel sistema persona...


Il rapporto con il paziente: rapporti legali ed emozionali

3 Corsi per 25 crediti ECMCorso 1: La medicina narrativa nella pratica di cura Corso 2: Progettare la cura con...


ECM Medicina Narrativa – Pacchetto Corsi Fad Umanizzazione delle cure

Corso Fad diviso in due moduli, che conferirà 38 crediti ECM, che esplorerà diversi aspetti della medicina narrativa