Vitamina E

nov252020

Vitamine A, E e D riducono i disturbi respiratori. Ecco come

L'apporto di vitamina A , E , e D potrebbe associarsi a minori disturbi respiratori . A dirlo è uno studio osservazionale pubblicato su BMJ Nutrition Prevention & Health, in base al quale l'associazione è stata riscontratata con...
transparent

gen152014

La vitamina E rallenta l’Alzheimer in fase iniziale

Nei casi di Alzheimer (Ad) lieve o moderato una dose giornaliera di 2000 UI di vitamina E rallenta, rispetto al placebo, il declino funzionale riducendo il bisogno di assistenza da parte di badanti e familiari. «L’alfa-tocoferolo, una delle vitamine liposolubili...
transparent

apr172012

Rischi dagli integratori di beta-carotene e vitamine E ed A

Non esistono prove di un potere preventivo primario o secondario, in senso generale, da parte degli integratori antiossidanti. Al contrario, il beta-carotene e la vitamina E sembra aumentino la mortalità, come pure le dosi più elevate di vitamina A. Di...
transparent

apr162012

Acido ursodesossicolico e vit. E nella steatosi non alcolica

I risultati di uno studio francese indicano che la combinazione di acido ursodesossicolico e vitamina E migliora in modo significativo la funzionalità epatica in soggetti con steatosi non alcolica ed è molto ben tollerata. Nonostante si tratti di un approccio...
transparent

mag92011

Steatosi non alcolica pediatrica: no a metformina e vitamina E

Nei bambini e negli adolescenti con steatosi epatica non alcolica (Nafld), né la vitamina E né metformina sono superiori al placebo nell'ottenere una riduzione sostenuta delle Alt (alanino aminotrasferasi). È questo il risultato dello studio multicentrico...
transparent

dic22010

Le vitamine C ed E non riducono il rischio di cataratta

Non emerge alcuna ragione scientificamente provata che giustifichi l’assunzione a lungo termine di vitamine E e C per la prevenzione della cataratta correlata all'età. È questo il dato che scaturisce da uno studio randomizzato, placebo-controllato, condotto...
transparent

mag102008

Cataratta: la E non riduce il rischio

Oftalmologia-cataratta Il trattamento con vitamina E non è associato ad alcuna riduzione del rischio di cataratta da invecchiamento nelle donne sane. I dati derivanti da studi caso-controllo in genere supportano un effetto benefico della vitamina...
transparent

feb272008

TBC, nella vitamina E un complice insospettato

Pneumologia-infezioni polmonari e TBC La combinazione dell’integrazione della vitamina E ed elevati livelli di vitamina C nella dieta aumenta il rischio di TBC nei fumatori di mezza età. La vitamina E è un integratore alimentare di largo...
transparent

feb262008

Vitamina E limita eventi cardiaci in alcuni diabetici

Endocrinologia-diabete L’integrazione di vitamina E riduce gli eventi cardiovascolari nei pazienti di mezza età con diabete di tipo 2 e genotipo Hp 2-2. L’aptoglobina (Hp) è un fattore determinante di eventi cardiovascolare nei pazienti...
transparent

ott12007

La vitamina E protegge le vene delle donne

Arteriopatie periferiche Le donne che ricevono un’integrazione della vitamina E presentano una riduzione del 21 percento delle tromboembolie venose, e le donne con predisposizioni genetiche potrebbero beneficiarne in modo particolare. La vitamina...
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi