Terapia cognitiva

gen312019

Insonnia in menopausa, intervento comportamentale può mitigare i sintomi di depressione

Secondo uno studio pubblicato su Sleep Medicine, le donne in menopausa che ricevono trattamenti comportamentali per l'insonnia possono avere meno sintomi di depressione rispetto a quelle che non ricevono cure per questo problema. «Possiamo aggiungere...
transparent
Recidive depressione: la terapia di mantenimento si riduce grazie alla terapia cognitiva

apr112018

Recidive depressione: la terapia di mantenimento si riduce grazie alla terapia cognitiva

Nei pazienti in remissione dalla depressione, la terapia cognitiva può aiutare a prevenire le recidive sia in caso di interruzione che di riduzione dei farmaci antidepressivi, secondo quanto suggerisce uno studio pubblicato su Lancet Psychiatry....
transparent
Disturbi d’ansia pediatrici, efficaci Ssri e terapia cognitivo-comportamentale

set72017

Disturbi d’ansia pediatrici, efficaci Ssri e terapia cognitivo-comportamentale

Da una metanalisi pubblicata su Jama Pediatrics emerge che gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (Ssri), gli inibitori della ricaptazione di serotonina e noradrenalina (Snri) e la terapia cognitivo-comportamentale non solo sono tutti...
transparent

mar72017

Nei pazienti diabetici la terapia cognitivo comportamentale può essere utile

La terapia cognitivo-comportamentale può aiutare a prevenire i disturbi psicologici a cui spesso gli adulti con diabete vanno incontro dopo la diagnosi della malattia, con conseguenti vantaggi sul controllo glicemico e altri aspetti di salute,...
transparent
Disturbi d'ansia, la D-cicloserina aumenta l’efficacia della terapia cognitivo-comportamentale

feb12017

Disturbi d'ansia, la D-cicloserina aumenta l’efficacia della terapia cognitivo-comportamentale

Nei pazienti affetti da disturbo ossessivo-compulsivo o da stress post-traumatico l'aggiunta di D-cicloserina si associa a un piccolo ma significativo aumento dell'efficacia della terapia cognitivo-comportamentale, non influenzato dall'uso concomitante...
transparent
Trattamento dell’insonnia via internet, un’opzione efficace e poco costosa

dic52016

Trattamento dell’insonnia via internet, un’opzione efficace e poco costosa

Uno studio appena pubblicato su Jama Psychiatry conclude che gli adulti con insonnia assegnati a ricevere un trattamento cognitivo-comportamentale completamente automatizzato disponibile in rete chiamato Sleep Healthy Using the Internet (SHUTi) migliorano...
transparent
La terapia occupazionale domiciliare non rallenta il declino fisico dei malati di Alzheimer

nov252016

La terapia occupazionale domiciliare non rallenta il declino fisico dei malati di Alzheimer

Dopo avere ipotizzato che due anni di terapia occupazionale svolta al domicilio potessero aiutare le persone con malattia di Alzheimer a ritardare la perdita di funzione fisica, i ricercatori dell'Indiana University Center for Aging Research hanno invece...
transparent
Insonnia cronica, Acp raccomanda la terapia cognitivo comportamentale

mag92016

Insonnia cronica, Acp raccomanda la terapia cognitivo comportamentale

La terapia cognitivo-comportamentale è raccomandata come trattamento iniziale per gli adulti con insonnia cronica, secondo una linea guida di pratica clinica appena pubblicata dall'American College of Physicians (Acp) su Annals of Internal Medicine....
transparent
Depressione, terapia cognitiva basata su consapevolezza associata a rischio minore di ricadute

mag22016

Depressione, terapia cognitiva basata su consapevolezza associata a rischio minore di ricadute

Nella sindrome depressiva, l'uso della Mindfulness-Based Cognitive Therapy (Mbct) si associa a un ridotto rischio di ricadute nel corso di un follow-up di 60 di settimane rispetto alle cure consuete, con risultati simili a quelli di altri trattamenti...
transparent
Depressione giovanile: la terapia cognitivo-comportamentale è un trattamento efficace

apr222016

Depressione giovanile: la terapia cognitivo-comportamentale è un trattamento efficace

La terapia cognitivo-comportamentale svolta nel contesto delle cure primarie pediatriche si associa a un più rapido miglioramento dalla depressione tra gli adolescenti rispetto alle cure farmacologiche, almeno secondo le conclusioni di uno studio...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi