Terapia aggressiva antiretrovirus

ott102007

HAART solo uno dei rischi per il cuore degli HIV+

Malattie infettive-infezioni sistemiche La terapia HAART influenza il rischio di coronaropatie nei soggetti con Hiv, ma anche i fattori di rischio tradizionali mantengono la loro influenza in questi pazienti. Molti ricercatori e medici sono preoccupati...
transparent

ott22007

Trivalente possibile dopo HAART

Vaccinazioni e malattie infettive La ripresa immunitaria susseguente alla terapia HAART nei bambini con Hiv consente l’applicazione con successo del vaccino trivalente: tale pratica risulta infatti sicura ed efficace. Dopo quattro settimane dalla...
transparent

giu282007

Hiv: aggiornato modello prognostico per pazienti che iniziano terapia HAART

Malattie infettive-infezioni sistemiche E’ stato aggiornato un modello prognostico ad elevato potere discriminativo per i pazienti con infezione da Hiv-1 che iniziano la terapia HAART. Il calcolatore del rischio per la stima della progressione dell’AIDS...
transparent

giu252007

Hiv: grasso epicardico suggerisce arteriosclerosi subclinica

Patologie infettive Il tessuto adiposo epicardico, un indice dell’adiposità cardiaca, è significativamente correlato alla presenza di arteriosclerosi subclinica nei pazienti con infezione da Hiv sotto terapia HAART. L’interesse scientifico...
transparent

giu182007

Cardiopatia ischemica: HAART aumenta il rischio

Cardiopatia ischemica Rispetto alla popolazione generale, i pazienti con Hiv che ricevono terapia HAART presentano un rischio di cardiopatia ischemica raddoppiato: l’aumento del rischio emerge precocemente dopo l’inizio della terapia. Essa comporta...
transparent

giu122007

Hiv: trattamento antiretrovirale favorisce la crescita nei bambini

Vaccinazioni e Malattie infettive I bambini con infezione da Hiv trattati con terapia HAART vanno incontro a miglioramenti significativi nella crescita in altezza e peso. Questi due parametri nei bambini con infezione da Hiv tendono a rimanere al di sotto...
transparent

mag242007

Hiv: alcuni pazienti rispondono bene ad interruzione terapia

Allergologia ed immunologia clinica-immunodeficienze L’interruzione del trattamento appare sicura in un sottogruppo di pazienti con Hiv e preservazione della funzionalità immunitaria. In generale, la terapia HAART, una volta iniziata, non dovrebbe...
transparent

apr52007

Pazienti con Hiv ed elevata conta CD4 tollerano chemioterapia

Epidemiologia I pazienti con infezione da Hiv e conte cellulari CD4 al di sopra del 200 che sviluppano tumori polmonari possono sopportare la chemioterapia senza cali significativi nella sopravvivenza. In base al presente studio, infatti, se questi pazienti...
transparent

mar262007

Hiv: alcuni bambini infetti hanno conta CD4 stabile nell’adolescenza

Virologia Più della metà di un campione di bambini nati con infezione da Hiv, che non avevano mai ricevuto terapia HAART o avevano ricevuto solo una terapia minimale, continuano a mantenere una conta dei linfociti CD4 stabile sino all’adolescenza,...
transparent

mar222007

Malattie congenite: minimo l’impatto dell’esposizione prenatale ad antiretrovirali

Teratologia Il tasso di difetti di nascita fra i neonati nati da madri con infezione da Hiv trattate con agenti antiretrovirali durante la gravidanza è nel complesso simile a quello riscontrato nei neonati non esposti. Vi sono comunque alcune prove...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>