Sovrappeso

mar162012

Dall'ipertensione in gravidanza al diabete mellito

Le donne che in gravidanza soffrono di disordini ipertensivi hanno un rischio maggiore di sviluppare diabete, specie se sono anche obese o iperlipidemiche. Identificare precocemente le pazienti con queste comorbidità sarebbe utile per impostare un’adeguata prevenzione
transparent

mar152012

Obesità o diabete gestazionale: gravidanza con esiti avversi

Nella madre, sia il diabete gestazionale (Gdm) che l'obesità sono associati in modo indipendente a esiti avversi della gravidanza, e l'impatto esercitato dai due fattori in combinazione è ancora maggiore. È quanto ha dimostrato un gruppo di ricercatori...
transparent

feb272012

La disfunzione di Gpr120, recettore di acidi grassi, e l’obesità

Il funzionamento difettoso di una proteina, che agisce come sensore per monitorare i grassi assunti con il cibo, potrebbe essere una delle cause dell’obesità e di patologie epatiche, secondo uno studio condotto da ricercatori dell'Imperial College di...
transparent

feb72012

Chirurgia bariatrica ed eventi cardiovascolari

È opinione comune che l’obesità sia associata ad un aumentato rischio di mortalità e morbilità cardiovascolare, ma mancano delle solide evidenze: anzi in molti studi epidemiologici la perdita di peso è accompagnata ad una maggiore incidenza di eventi...
transparent

feb72012

Obesi e ipertrofia ventricolare sin: l’importante è perdere peso

L’obesità è associata con un aumento della massa ventricolare sinistra (MVS), che sappiamo essere concausa di scompenso cardiaco, eventi cardiovascolari e mortalità. Una dieta ipocalorica e la diminuzione del peso corporeo diminuiscono la MVS. Ma non...
transparent

feb62012

Obesità, infiammazione e sindrome metabolica nei giovani danesi

A differenza dei coetanei in buona salute, gli adolescenti obesi fanno registrare una marcata infiammazione a bassa intensità e valori elevati dei biomarcatori di sindrome metabolica. Le misurazioni sono state effettuate nell’ambito di uno studio danese...
transparent

gen92012

Ricadute neurocognitive di obesità e sonno disturbato

Un sonno frammentato e di scarsa qualità ha un forte impatto sul funzionamento neurocognitivo dell'adolescente obeso. L'epidemia dell'obesità infantile ha dunque diverse implicazioni, non solo per l'aumento delle patologie cardiometaboliche, ma anche...
transparent

dic72011

Interventi comportamentali per ridurre il peso a confronto

Un folto gruppo di ricercatori americano, guidato da Lawrence J. Appel della Johns Hopkins university, ha condotto uno studio randomizzato controllato su 415 pazienti obesi per determinare gli effetti di due interventi di tipo comportamentale, uno comprensivo...
transparent

nov252011

Obesità e depressione: esplodono i costi sanitari

Uno studio coordinato dallo psichiatra Gregory Simon, del Group health research institute di Seattle, condotto nel nord-ovest degli Stati Uniti mostra che obesità e depressione influenzano in maniera notevole i costi sanitari, anche se i due fenomeni agiscono in modo indipendente
transparent

nov142011

Quarta Giornata nazionale diabete e obesità nel bambino

La “Giornata nazionale del diabete e obesità nel bambino”, celebrata il 29 ottobre scorso dalla Siedp (Società italiana di endocrinologa e diabetologia pediatrica), con un anticipo di sole due settimane rispetto alla Giornata Mondiale del Diabete, è ormai...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi