Sostanze ipocolesterolemizzanti

giu92011

Coronarografia tomografica non giustificata negli asintomatici

Un risultato anomalo dell'angiografia coronarica per mezzo della tomografia (Ccta) è predittivo di un aumento dell'impiego di acido acetilsalicilico (Asa) e statine dopo 3 e 18 mesi, sebbene il ricorso ai farmaci si riduca nel tempo. Inoltre, la Ccta...
transparent

giu82011

Impiego delle statine nelle epatopatie croniche: dobbiamo ridimensionare i nostri timori?

Il National Cholesterol Education Program Adult Treatment III (NCEP-ATP III) include le statine nella lista dei farmaci con controindicazione assoluta per i soggetti con malattie croniche del fegato. Recenti segnalazioni della letteratura non solo fanno...
transparent

mag232011

Rischio di cancro epatico forse ridotto dalle statine

Le statine potrebbero ridurre il rischio di cancro epatico. Lo sostiene un'équipe dell'università medica di Kaohsiung (Taiwan), guidata da Hui-Fen Chiu , alla luce dei risultati ottenuti in uno studio di popolazione caso-controllo, basato sulla raccolta...
transparent

mag162011

Anmco: la qualità assistenziale si ricerca tutti insieme

La sinergia tra tutti gli specialisti coinvolti e i pazienti è necessaria per garantire qualità ed efficacia delle cure. È questo uno dei messaggi emersi dagli incontri tra cardiologi, operatori sanitari e istituzioni, riuniti a Firenze per il congresso dell’Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri (Anmco)
transparent

mag162011

L'impiego dei farmaci in caso di insufficienza renale

L'interazione fisiopatologica tra cuore e rene, fondamentale nel determinare i valori pressori, è divenuta un tema sempre più rilevante con il crescente uso di farmaci dagli effetti e tropismi vasali comuni. Non a caso un intero simposio al 42° Congresso...
transparent

apr62011

Le statine non prevengono la fibrillazione atriale

Il supposto effetto preventivo delle statine nei confronti della fibrillazione atriale, che sembrerebbe emergere da alcuni studi disegnati sul breve periodo, non appare confermato da una revisione complessiva delle evidenze, anche non pubblicate, provenienti...
transparent

mar12011

Sindrome coronarica acuta: prognosi e statine

L’inizio precoce di una terapia con statine entro 14 giorni dopo una sindrome coronarica acuta (Acs) produce effetti favorevoli ma non significativi sulla comparsa di eventi clinici avversi, in particolare a breve non riduce la mortalità e i tassi di...
transparent

feb222011

Criticità su rischio cardiovascolare, basso HDL-C e statine: una metanalisi

Nonostante sia ben conosciuta l’associazione di bassi livelli di HDL-C con il rischio cardiovascolare (CV), le principali linee guida si concentrano sull’abbassamento dell’LDL-C, che ben si ottiene con le statine, con buoni risultati sugli eventi CV....
transparent

feb102011

Vasoprotezione da statine indipendente da proteina C-reattiva

Era stato ipotizzato che l'effetto vasoprotettivo delle statine fosse influenzato dallo stato infiammatorio, quantificabile dalle concentrazioni di proteina C-reattiva (Pcr). In particolare, è stato sostenuto che le statine potessero risultare...
transparent

dic132010

Statine sicure ed efficaci su transaminasi lievemente mosse

Nei pazienti che manifestano una moderata sofferenza epatica, attribuibile a una steatosi non alcolica, il trattamento con statine è sicuro e può migliorare l'esito degli esami di funzionalità epatica e ridurre la morbilità cardiovascolare. Il risultato...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi