Sostanze ematologiche

gen302011

Doppia terapia antiaggregante, strategia tedesca

Dopo impianto di stent coronarico, la risposta dei pazienti alla doppia terapia antiaggregante con acido acetilsalicilico (Asa) e clopidogrel, spesso compromessa da un’eccessiva variabilità, può migliorare in modo significativo utilizzando un approccio...
transparent

dic152010

Clopidogrel più Asa: il rischio emorragico è significativo

I pazienti sottoposti a doppia terapia antipiastrinica (Dat), basata sulla cosomministrazione di clopidogrel e acido acetilsalicilico (Asa), corrono un rischio clinicamente significativo di emorragia acuta. Lo evidenzia una ricerca condotta ai Cdc (Centers...
transparent

dic92010

Acido tranexamico nelle complicanze emorragiche della doppia antiaggregazione

Intensivisti ed anestesisti dell’Università di Francoforte hanno verificato in vitro se l’acido tranexamico (TNX) fosse in grado di correggere la disfunzione piastrinica indotta dalla doppia antiaggregazione con ASA e clopidogrel. La casistica di riferimento...
transparent

nov52010

Somministrazione antiaggreganti dopo stent coronarico

Supportato da un grant della the Cardiovascular Research Foundation of South Korea and the Korea Health 21 Research and Development Project e del Ministry of Health and Welfare, alcuni colleghi del Department of Cardiology della University of Ulsan ,...
transparent

nov52010

Biopsie gastriche nei pazienti in trattamento anti-aggregante: come comportarci?

I gastroenterologi del Mount Sinai Medical Center di New York per valutare prospetticamente il rischio di sanguinamento gastroduodenale attribuibile alla biopsia in soggetti che assumono farmaci antiaggreganti piastrinici, hanno condotto uno studio in...
transparent

nov52010

Efficacia dei nuovi anti aggreganti: confronto fra prasugrel e ticagrelor

Dati recenti suggeriscono la superiorità del prasugrel e del ticagrelor rispetto al clopidogrel. Tuttavia a tutt’oggi mancavano i dati di confronto “testa a testa” fra questi due nuovi antiaggreganti. Una ponderosa meta-analisi (riferita...
transparent

ott152010

Omeprazolo riduce sanguinamenti non l’efficacia di clopidogrel

Nei pazienti coronaropatici in doppia terapia antitrombotica (clopidogrel e acido acetilsalicilico) l’aggiunta di omeprazolo per prevenire complicanze gastrointestinali determina una riduzione del tasso di sanguinamenti del tratto gastrointestinale...
transparent

set232010

Acs con nefropatia cronica: due antiaggreganti a confronto

Nei pazienti con sindrome coronarica acuta (Acs) e nefropatia cronica la somministrazione di ticagrelor, rispetto a quella di clopidogrel, ha determinato una significativa riduzione dell’endpoint composito, comprendente morte cardiovascolare, infarto...
transparent

set222010

Monoterapia antiaggregante associata a minore rischio emorragico

Nei pazienti con fibrillazione atriale (Fa), che spesso necessitano di una terapia anticoagulante e antipiastrinica, il ricorso a una monoterapia è preferibile, in termini di sicurezza, rispetto a trattamenti basati su due o tre farmaci. Uno studio...
transparent

set82010

Clopidogrel e Asa ad alte o basse dosi non cambia l’efficacia

L’acido acetilsalicilico (Asa) e il clopidogrel sono antiaggreganti ampiamente utilizzati nei pazienti con sindrome coronarica acuta e in quelli sottoposti a intervento coronarico percutaneo (Pci), ma non esistono linee guida circa i dosaggi. Uno...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi