Sostanze ad azione sul sistema cardiovascolare

giu32010

Ace-inibitore e Ca-antagonista: sinergia preventiva

L’aggiunta di un Ace-inibitore come perindopril a un trattamento continuo a lungo termine basato su calcio-antagonisti (Ccb) nei pazienti con malattia coronarica stabile determina un impatto supplementare significativo sugli esiti cardiaci e sulla...
transparent

giu252009

Complessi ventricolari prematuri e tosse cronica

Cardiologia-aritmie I complessi ventricolari prematuri (PVC) potrebbero svolgere un ruolo in alcuni casi di tosse cronica, benchè di rado ne siano l’unica causa. Precedenti studi avevano collegato varie aritmie alla tosse cronica, ma mancano...
transparent

apr172009

Cinque salvacuore in uno

Poter ridurre infarti e ictus grazie alla combinazione, in una sola pillola, di più farmaci indicati per il controllo dei principali fattori di rischio cardiovascolare. I vantaggi della polipillola, ancora tutti da dimostrare, sono anche quelli...
transparent

gen222009

Diabete: controllo ipertensione favorisce parto a termine

Endocrinologia-diabete Una terapia antiipertensiva intensiva porta ad un miglioramento degli esiti della gravidanza nelle donne con diabete di tipo 1 e microalbuminuria o nefropatie. Le donne diabetiche con coinvolgimento del rene presentano un aumento...
transparent

set232008

Tipo 1: insulinoterapia allontana l’ipertensione

Endocrinologia-diabete I pazienti con diabete di tipo 1 sono esposti ad un minor rischio di sviluppare ipertensione se mantengono uno stretto controllo glicemico per un periodo prolungato. L’iperglicemia infatti contribuisce alla patogenesi dell’ipertensione...
transparent

lug202008

Sincope: “tilt training” aiuta vasocostrizione

Neurologia-vasculopatie cerebrali Il “tilt training” costituisce un metodo efficace per ripristinare la tolleranza ortostatica nei pazienti con sincope a mediazione neurale. Il cosiddetto “tilt test” consiste nel far muovere il paziente...
transparent

giu192008

Aghi e ACE-inibitori si equivalgono nell’iperteso

Cardiologia-ipertensione E’ stato riscontrato che l’uso dell’agopuntura per il trattamento dell’ipertensione lieve-moderata produce variazioni pressorie alla pari di quelle osservate con una monoterapia con ACE-inibitori. Non si tratta...
transparent

feb202008

Diuretici tiazidici per ipertensione e sindrome metabolica

Cardiologia-ipertensione Nonostante il profilo metabolico meno favorevole, i diuretici tiazidici ottengono risultati cardiovascolari simili o anche superiori rispetto a bloccanti dei canali del calcio ed ACE-inibitori nei pazienti anziani con ipertensione...
transparent

set172007

A rischio il cuore dei metabolici ipertesi

Ipertensione Fra i soggetti ipertesi, i danni cardiovascolari intervengono più frequentemente nei soggetti con sindrome metabolica che in quelli che ne sono liberi: l’incremento del rischio è significativamente correlato all’aumento...
transparent

set42007

Caffè aumenta rischio trattamento antiipertensivo

Scienze dell’alimentazione-alimentazione e patologia Il consumo di caffè incrementa il rischio di trattamento farmacologico antiipertensivo in quantità lievi-moderate. Soltanto due studi prospettici in precedenza avevano investigato l’associazione...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi