Sodio alimentare

mar152019

Assunzione sodio, nuove raccomandazioni Usa fissano nuovi limiti. Ecco le novità

Le National Academies of Sciences, Engineering, and Medicine (NAS) hanno pubblicato raccomandazioni aggiornate sull'assunzione di sodio, abbassando per la prima volta i limiti giornalieri fino a quelli ritenuti utili per la riduzione del rischio di malattia...
transparent

mar132018

Ipertensione, effetto del sodio nella dieta in relazione ad altri nutrienti

Uno studio multicentrico internazionale pubblicato su Hypertension, organo ufficiale dell'American Heart Association (AHA), suggerisce che l'effetto dannoso del sodio sulla pressione sanguigna potrebbe non essere compensato appieno da altri nutrienti,...
transparent
Troppo sale nella dieta peggiora i sintomi della sclerosi multipla

set32014

Troppo sale nella dieta peggiora i sintomi della sclerosi multipla

Assumere sale con la dieta in elevate quantità può peggiorare i sintomi della sclerosi multipla, aumentando il rischio di ulteriori deterioramenti neurologici. È quanto emerge da uno studio osservazionale pubblicato sul Journal of neurology neurosurgery...
transparent

nov142013

Poco sale fa bene ai nefropatici cronici

Secondo uno studio sul Journal of the american society of nephrology nei pazienti con malattia renale cronica (Ckd) ridurre l'assunzione di sodio allunga la vita, abbassando il rischio cardiovascolare e rallentando la progressione della nefropatia. «Le...
transparent

giu252013

Modica riduzione del sodio alimentare e pressione arteriosa

Una metanalisi di Gradual e collaboratori nel 2011 aveva segnalato che la riduzione di sale può avere effetti negativi su ormoni e lipidi, limitandone così gli effetti favorevoli ottenuti con la riduzione della pressione. Inoltre questi AA avevano avanzato...
transparent

mag202013

Campagna anti-sale, risultati minimi

Il consumo eccessivo di sale è uno dei principali fattori di rischio per l'ipertensione. Per questo motivo le diverse comunità scientifiche hanno invitato a una riduzione volontaria dell'introito di sale e hanno stabilito a 1.500 mg la dose massima...
transparent

mar282012

In dieci categorie di cibi le cause di una eccessiva introduzione di sodio

Negli USA e nelle popolazioni occidentali si consuma troppo sodio rispetto a quanto raccomandato dalle Linee Guida che ne consigliano meno di 2.300 mg/die in generale e 1.500 mg in popolazioni particolari (diabetici, ipertesi, neri). Come sappiamo, non...
transparent
Sale e rischio cardiovascolare, una review Cochrane fa discutere

lug182011

Sale e rischio cardiovascolare, una review Cochrane fa discutere

Secondo i dati oggi disponibili, non ci sono prove che una ridotta assunzione di sale determini effetti sulla morbilità e la mortalità cardiovascolare. Questa la conclusione della revisione sistematica Cochrane effettuata da Rod S. Taylor , delle Universities...
transparent

giu82011

Le certezze che crollano: il sale aumenta la pressione (forse), ma non le malattie cardiovascolari. Anzi…

La polemica sul rapporto tra sale e ipertensione, nonostante studi quali l’INTERSALT che ne hanno stabilito la relazione diretta, non si è mai spenta e un recente articolo comparso su JAMA  è sicuramente destinato a rinfocolarla. Partendo dal fatto...
transparent

mag162011

Studio belga: poco sale fa male al cuore. Ed esplode la polemica

Una ridotta escrezione di sodio è predittiva di un'aumentata mortalità cardio- cerebrovascolare. È l'esito di uno studio effettuato dall'équipe di Jan Staessen dell'università di Lovanio (Belgio) e pubblicato su Jama , che mette in crisi l'attuale...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community