Diritto Sanitario

ago292016

Se la valutazione comparativa è effettuata dal direttore sanitario, la giurisdizione appartiene al GO o al GA?

Avviso interno per il conferimento dell'incarico di direzione di struttura semplice: Parte ricorrente deduce che il Consiglio di Stato ha ricondotto il discrimen della giurisdizione in materia di atti di incarico del personale dirigenziale medico a quanto sostenuto dalla Cassazione che, peraltro, pure nella sentenza sopra riportata, individua nei tre elementi della valutazione comparativa, dell'attribuzione di punteggi e della graduatoria quelli fondanti la giurisdizione del giudice amministrativo.

E nel caso in esame vi è stata appunto una valutazione comparativa che ha avuto come esito che alla vincitrice fosse attribuito il punteggio di 45/60 ed alla ricorrente ed alla sua pari merito il punteggio di 44/60, perciò solo incardinandosi una procedura a carattere selettivo che conduce alla giurisdizione del giudice amministrativo. L'interessata tuttavia non legge accuratamente l'Avviso interno per l'attribuzione dell'incarico di dirigente della Uosd di Psicologia dell'Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini e dal quale emerge che tale valutazione comparativa è stata in realtà effettuata dal Direttore Sanitario in persona, il quale acquisite le domande dei candidati, ha formulato "la proposta di incarico, come previsto dal regolamento vigente e tenendo conto dei seguenti criteri", che sono quelli sopra riportati in narrativa. Tale particolare modalità comporta che più che di procedura concorsuale o selettiva, nel caso in esame, a causa della assenza di una Commissione valutativa, debba piuttosto parlarsi di una delimitazione del potere negoziale del Direttore Sanitario di attribuire l'incarico motu proprio e senza tener conto dei requisiti e del curriculum di ogni singolo candidato. (Avv. Ennio Grassini - www.dirittosanitario.net)
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community