Sclerosi multipla

Sclerosi multipla, diversi fattori aumentano il rischio di forme gravi di Covid-19. Ecco quali

lug22020

Sclerosi multipla, diversi fattori aumentano il rischio di forme gravi di Covid-19. Ecco quali

Nei pazienti con sclerosi multipla , l'età, il punteggio Expanded Disability Severity Scale (Edss) e l'obesità sono fattori di rischio indipendenti per forme gravi di Covid-19. Questo è il risultato a cui è giunto uno studio...
transparent
Sclerosi multipla, le ultime novità terapeutiche dal Congresso dell’European academy of neurology

giu122020

Sclerosi multipla, le ultime novità terapeutiche dal Congresso dell’European academy of neurology

Conferme per evobrutinib, primo e unico inibitore orale altamente selettivo della tirosin chinasi di Bruton (Btk) - efficace e sicuro nel trattamento della sclerosi multipla (Sm). Durante il Congresso virtuale dell'European academy of neurology (Ean)...
transparent
Aan, nuove conferme di efficacia per nusinersen nel trattamento della Sma e per dimetilfumarato nei pazienti con Sm

giu82020

Aan, nuove conferme di efficacia per nusinersen nel trattamento della Sma e per dimetilfumarato nei pazienti con Sm

Alla 72ma edizione del congresso annuale della American academy of neurology (Aan) sono stati presentati nuovi dati sul programma di sviluppo clinico di nusinersen (oligonucleotide antisenso), condotto su un ampio spettro di pazienti con atrofia muscolare...
transparent
Sclerosi multipla e Covid-19: nessun rischio aggiuntivo per i pazienti. Lo studio Sin

giu32020

Sclerosi multipla e Covid-19: nessun rischio aggiuntivo per i pazienti. Lo studio Sin

Secondo lo studio Musc 19, promosso dalla Società italiana di neurologia (Sin) e dall'Associazione italiana sclerosi multipla (Aism), i pazienti con sclerosi multipla (Sm), anche se gestiti con terapia immunoattiva, non hanno un rischio maggiore...
transparent
Sclerosi multipla, Ema approva nuovo tempo di infusione per ocrelizumab

mag292020

Sclerosi multipla, Ema approva nuovo tempo di infusione per ocrelizumab

L'Agenzia europea dei medicinali (Ema) ha approvato un nuovo tempo di infusione di ocrelizumab di durata inferiore, pari a due ore, con somministrazione due volte all'anno, nei pazienti con sclerosi multipla (Sm) recidivante o primaria progressiva....
transparent
Sclerosi multipla, SM²: un progetto formativo digitale per la gestione del paziente

mag152020

Sclerosi multipla, SM²: un progetto formativo digitale per la gestione del paziente

Per la gestione dei percorsi terapeutici e delle relazioni con i pazienti affetti da Sclerosi multipla , nasce il progetto formativo SM² ideato da Edra con il supporto di Biogen Italia, che, attraverso l'attivazione di laboratori di digital cocreation...
transparent
Covid-19 e sclerosi multipla, primi dati da un progetto italiano pubblicati su Lancet Neurology

mag72020

Covid-19 e sclerosi multipla, primi dati da un progetto italiano pubblicati su Lancet Neurology

Si tratta del primo studio a livello mondiale su sclerosi multipla (Sm) e Covid-19 , è italiano ed è stato pubblicato su "Lancet Neurology". L'annuncio è stato dato in diretta nel corso di una web conference in cui si stavano illustrando...
transparent
Sclerosi multipla, lesioni cerebrali ridotte con un inibitore di Btk che supera la barriera emato-encefalica

mag62020

Sclerosi multipla, lesioni cerebrali ridotte con un inibitore di Btk che supera la barriera emato-encefalica

Un inibitore sperimentale della Btk (tirosin-chinasi di Bruton) che penetra nel tessuto cerebrale rappresenta una concreta speranza di migliorare il trattamento della sclerosi multipla (Sm), essendo potenzialmente in grado di arrestare la progressione...
transparent
Siponimod iniziato precocemente riduce la progressione della disabilità e del declino cognitivo

apr242020

Siponimod iniziato precocemente riduce la progressione della disabilità e del declino cognitivo

I pazienti con sclerosi multipla secondariamente progressiva (Smsp) trattati in modo precoce e continuativo con siponimod hanno mostrato un rischio inferiore di progressione della disabilità e del declino cognitivo rispetto ai pazienti che...
transparent
Sclerosi multipla, meno recidive per le donne che allattano al seno

dic122019

Sclerosi multipla, meno recidive per le donne che allattano al seno

L' allattamento al seno avrebbe un effetto protettivo per la madre contro le ricadute della sclerosi multipla (Sm) nel post-partum, secondo uno studio pubblicato su Jama Neurology. «Le recidive della sclerosi multipla tendono a diminuire nel terzo...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>