rischio cardiovascolare

dic12016

Insufficienza cardiaca, prevenire fattori di rischio nella mezza età riduce il rischio futuro

La prevenzione dello sviluppo di ipertensione, obesità e diabete mellito dai 45 ai 55 anni può comportare una riduzione fino all'86% del rischio di sviluppare un'insufficienza cardiaca nel resto della vita, secondo quanto si legge in un...
transparent
Ipertensione, pazienti raddoppiati nel mondo. Tassi peggiori nei paesi poveri

nov212016

Ipertensione, pazienti raddoppiati nel mondo. Tassi peggiori nei paesi poveri

Gli ipertesi nel mondo, raddoppiati negli ultimi 40 anni fino a 1,13 miliardi, diminuiscono nei paesi industrializzati e aumentano in quelli a medio e basso reddito, specie in Africa e nel sud dell'Asia. Questo è quanto conclude su The Lancet uno...
transparent
Prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari: pubblicate le linee guida Uspstf su uso statine

nov162016

Prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari: pubblicate le linee guida Uspstf su uso statine

La U.S. Preventive Services Task Force (Uspstf) ha appena pubblicato sulle pagine di Jama il documento aggiornato sull'uso delle statine nella prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari negli adulti, raccomandando di iniziare il trattamento ipolipemizzante...
transparent
Polveri sottili, chiarito uno dei meccanismi di danno al sistema cardiovascolare

nov92016

Polveri sottili, chiarito uno dei meccanismi di danno al sistema cardiovascolare

Arriva da un articolo pubblicato su Circulation Research il nuovo atto d'accusa nei confronti dell'inquinamento atmosferico. Lo studio, condotto da ricercatori americani, mostra che l'esposizione al particolato fine induce cambiamenti anomali nel sangue,...
transparent

ott272016

Sindrome di Cushing: reversibilità del danno cardiovascolare legato all’ipercortisolismo di lunga durata

Un lavoro di Wagenmakers e collaboratori ha indagato le conseguenze a lungo termine della guarigione dall'ipercortisolismo sulla funzione endoteliale in un'ampia casistica di pazienti con sindrome di Cushing, sottoposti con successo a trattamento chirurgico....
transparent
transparent

ott142016

Post-menopausa, acidi grassi omega-3 del pesce non riducono il rischio cardiovascolare

Il consumo di acidi grassi polinsaturi (Pufa) non riduce il rischio di malattie cardiovascolari tra le donne sane in post-menopausa, secondo un'analisi post hoc dei dati del Women's Health Study pubblicata sull'American Journal of Preventive Medicine...
transparent

ott132016

Empagliflozin riduce il rischio di nefropatia nel diabete di tipo 2 ad alto rischio cardiovascolare

Nell'EMPA-REG OUTCOME, empagliflozin (Em), inibitore del co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT-2i), ha ridotto gli eventi cardiovascolari (CV) del 14%, l'ospedalizzazione per scompenso cardiaco (HF) del 35%, la mortalità per cause CV...
transparent

set302016

Infarto miocardico: differenze di genere calano dopo la mezza età

In generale gli uomini hanno un rischio di infarto miocardico all'incirca doppio di quello delle donne, anche dopo i necessari aggiustamenti per i tradizionali fattori di rischio cardiovascolare: dislipidemia, ipertensione, fumo, diabete, sovrappeso e...
transparent
Rischio vascolare, terapie che aumentano l’espressione Ldl efficaci quanto le statine

set282016

Rischio vascolare, terapie che aumentano l’espressione Ldl efficaci quanto le statine

In uno studio pubblicato su Jama, Marc Sabatine del Brigham and Women Hospital e Harvard Medical School di Boston ha valutato con i colleghi l'associazione tra riduzione delle lipoproteine a bassa densità (LDL-C) e il calo del rischio cardiovascolare...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi