Riproduzione

feb252011

Pornografia on line, boom tra 25 e 44 anni. Rischio anoressia sessuale

Già a 14 anni gli adolescenti cominciano a frequentare i siti pornografici più espliciti e violenti. L'abitudine diventa decisamente diffusa a partire da 25 anni per toccare l'apice fra 35 e 44 anni e poi ridursi gradualmente. È quanto emerge dall'indagine...
transparent

feb102011

Sintomi della tromboembolia polmonare massiva in gravidanza

Corte di cassazione penale - la responsabilità penale dei medici per il decesso della gestante e del bambino attribuito a sottovalutazione della sintomatologia presentata è connessa: -ad imperizia, nella mancata ed autonoma percezione delle condizioni...
transparent

feb32011

Legge 40: Tribunale di Milano chiede incostituzionalità

Non garantisce, alle coppie cui viene diagnosticato un quadro clinico di sterilità irreversibile, il diritto fondamentale alla piena realizzazione della vita privata familiare. Con questa motivazione il Il Tribunale di Milano ha ieri eccepito...
transparent

gen212011

Più casi di autismo con gravidanze ravvicinate

Le donne che partoriscono un bambino entro soli 12 mesi da una precedente gravidanza espongono il loro secondo figlio a un rischio triplo di autismo. Lo suggerisce uno studio svolto su 663mila famiglie californiane da un team della Columbia University...
transparent

dic222010

Nuove politiche per gravidanza e punti nascita

Due documenti, siglati dal ministero della Salute, segnano il passo verso una maggiore attenzione alla salute della madre e del nascituro
transparent

dic222010

L’Australia fotografia l'attività sessuale degli uomini over75

Il 50% degli uomini anziani considera ancora importante il sesso e il 30% riferisce di essere sessualmente attivo. È forse questo il dato di spicco di un’indagine compiuta dall’équipe di Zoe Hyde , del Western australian centre for health and ageing,...
transparent

dic12010

Inibitori di pompa protonica: basso rischio in gravidanza

L'impiego di inibitori della pompa protonica (Ppi) durante il primo trimestre di gravidanza non espone a un aumento significativo del rischio di difetti congeniti del bambino. È questo il risultato dello studio condotto da Bjorn Pasternak e Anders...
transparent

nov52010

Antidepressivi in gravidanza: aumentano il rischio di aborti spontanei

Colleghi della Facoltà di Farmacia dell’Università di Montreal hanno valutato il rischio di aborto spontaneo in relazione all'uso di antidepressivi durante la gravidanza. Utilizzando i dati del Registro delle gravidanze del Quebec relativi...
transparent

set72010

Nuova gestazione, dopo un aborto, entro 6 mesi è meglio

Le donne che concepiscono entro sei mesi dopo un primo aborto mostrano, durante la seconda gravidanza, i migliori outcome riproduttivi e i più bassi tassi di complicazioni. Sohinee Bhattacharya del Dugald Baird centre for research on women’s...
transparent

giu172010

Valproato teratogeno nel primo trimestre

La monoterapia con acido valproico nel primo trimestre di gravidanza risulta associata a un significativo incremento del rischio di alcune malformazioni congenite rispetto al non uso di farmaci antiepilettici o all'impiego di altre molecole per il trattamento...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi