Riproduzione

ott202011

Ipercolesterolemia familiare, stessi rischi in gravidanza

Le donne affette da ipercolesterolemia familiare (Fh) non sembrano correre maggiori rischi di parti prematuri o di nascite con basso peso o di malformazioni congenite del feto rispetto alla popolazione generale. Lo sostiene un team dell'ospedale universitario...
transparent

ott182011

Meglio evitare integratori antiossidanti in gravidanza

L'impiego di integratori a base di sostanze antiossidanti in gravidanza dovrebbe essere evitato, in quanto pericoloso per il feto. Lo ha affermato a Palermo Giulia Dante , del dipartimento materno-infantile dell'Università di Modena e Reggio-Emilia,...
transparent

ott182011

Calcio in gravidanza non previene le nascite pretermine

La supplementazione di calcio in gravidanza è efficace per prevenire la preeclampsia ma non il parto pretermine né un basso peso del nascituro secondo una revisione Cochrane che ha passato in rassegna tutti i trial clinici controllati con placebo che...
transparent

ott102011

Confermata la relazione tra asma e campi elettromagnetici

L’esposizione materna a campi elettromagnetici durante la gravidanza aumenta il rischio di asma nel nascituro e il legame è dose-dipendente, secondo uno studio realizzato da un gruppo di ricercatori del Kaiser foundation research institute di Oakland...
transparent

set192011

Linee guida per la sicurezza cardiovascolare in gravidanza

Le malattie cardiache costituiscono la prima causa di morte in gravidanza: i tassi di decesso sono 100 volte più alti del normale nelle madri e 10 volte nei feti. L'allarme è stato lanciato all'Esc di Parigi, nel corso della presentazione dei risultati...
transparent

lug272011

L’informazione nella diagnosi di normalità del feto

Il fatto Prima il Tribunale e poi la Corte d’Appello hanno rigettato la domanda di due genitori che avevano chiamato in giudizio il medico e l’Azienda sanitaria per ottenere il risarcimento dei danni subiti a causa di una diagnosi di normalità del feto...
transparent

lug132011

Omosessuali e pratiche a rischio virale: una foto italiana

Gli italiani omosessuali maschi e Hiv-positivi continuano ad avere comportamenti sessuali a rischio di trasmissione del virus anche se sono consapevoli di essere infetti. È quindi necessario avviare campagne di prevenzione mirate nei confronti di queste...
transparent

lug12011

Pandemia influenzale 2009, emerge un rischio per il nascituro

Un nuovo studio segnala un aumento del rischio di outcome perinatale sfavorevole della gravidanza nelle donne infette dal virus 2009/H1N1. Questo risultato si aggiunge a quelli ottenuti attraverso gli studi focalizzati esclusivamente sul rischio materno....
transparent

giu272011

Salute riproduttiva: ripercussioni dei comportamenti sessuali a rischio

Un’indagine su adolescenti americani affronta un argomento ancora scarsamente approfondito dalla letteratura scientifica: le possibili ripercussioni dei comportamenti sessuali a rischio sulla salute riproduttiva in età giovane-adulta. A tale scopo sono...
transparent

apr192011

Utile clindamicina per flora vaginale alterata in gravidanza

Nelle prime fasi della gravidanza e in presenza di flora vaginale anomala, il trattamento con clindamicina riduce il rischio di parto pretermine spontaneo prima della 37ma settimana e di aborto tardivo. È questo il risultato di una revisione sistematica...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi