Clinica

gen262009

Rilascio di troponina e ischemia miocardica

Il rilascio di troponina nella circolazione è considerato indice di necrosi dei cardiomiociti, mentre non è ancora chiaro se vi sia liberazione di troponina nell’ambito dell’ischemia miocardica reversibile. Usando un test con livelli di sensibilità di almeno un ordine di grandezza maggiori di quelli disponibili in commercio, gli autori di uno studio pubblicato sull’European heart journal (Sabatine MS et Al. 2009, 30:162-9) hanno dimostrato che un aumento dei livelli circolanti di troponina è quantificabile in caso di ischemia miocardica da stress.

I livelli di troponina sono stati misurati in un totale di 120 pazienti sottoposti a tomoscintigrafia miocardica da stress. La troponina è risultata rilevabile in tutti i pazienti prima del test (mediana: 4,4 pg/ml). Dopo 4 ore dall’esecuzione dell’esame, i livelli di troponina erano immodificati nei pazienti senza ischemia e aumentati mediamente di 1,4 pg/ml (24%) nei pazienti con ischemia lieve e di 2,1 pg/ml (40%) nei pazienti con ischemia moderata o severa.

«Un test ultrasensibile in grado di rilevare livelli quantificabili di troponina durante un’ischemia miocardica transitoria potrebbe aiutare i clinici nella diagnosi di angina instabile», commentano gli autori della ricerca. «Ovviamente, le implicazioni prognostiche e l’utilità in termini di aggressività terapeutica di queste minime elevazioni della troponina circolante nei pazienti necessitano di ulteriori studi».

Fonte: European heart journal



Enrica Orsini
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community