Relazioni personale sanitario-paziente

Pazienti sempre più digitali, medici cauti: online anche rischi

mag302013

Pazienti sempre più digitali, medici cauti: online anche rischi

Con la diffusione sempre più capillare di laptop, tablet e smartphone, anche la salute sta trasformandosi in e-health. Un'indagine internazionale condotta dalla PriceWaterhouseCoopers in dieci Paesi di cinque continenti indica che 59 volte su cento i...
transparent
Decisioni condivise: strada lunga per medici e pazienti

mag292013

Decisioni condivise: strada lunga per medici e pazienti

I gravi emodializzati sono più ottimisti dei loro nefrologi circa la prognosi e le prospettive di trapianto, almeno secondo il primo di quattro studi sulle pubblicati online da Jama internal medicine sull’argomento delle decisioni condivise e della comunicazione...
transparent
Usa, in aumento visite cancellate. Cricelli: in Italia troppe inutili

mag132013

Usa, in aumento visite cancellate. Cricelli: in Italia troppe inutili

«Se negli Stati Uniti c’è un problema di cancellazione degli appuntamenti da parte dei pazienti, da noi non è mai stata una criticità, al contrario, c’è la tendenza a richiedere troppi controlli inutili». Così Claudio Cricelli, presidente della Simg
transparent
Ricerca Usa: burocrazia assilla i medici a discapito dei malati

mag82013

Ricerca Usa: burocrazia assilla i medici a discapito dei malati

Le modificazioni intervenute negli ultimi anni negli ospedali americani, specie nelle strutture accademiche, rischiano di allontanare sempre di più il medico dal letto del malato. Questo è il messaggio che emerge da un recente studio pubblicato...
transparent

feb182013

Coinvolgere il paziente migliora esiti della cura

Potrebbe addirittura assurgere a rimedio “blockbuster” del secolo: secondo le ultime ricerche, il coinvolgimento del paziente nelle cure promette, infatti, molte potenzialità tutte da esplorare
transparent

feb132013

Dare valore a scelte e percezioni del paziente

L'imperativo di «mettere il paziente al centro», da tempo tema del dibattito in sanità, si scontra spesso con la difficoltà di far emergere davvero la volontà di ciascun paziente, i suoi valori: parte da questa premessa un inusuale trial
transparent

gen222013

Gran Bretagna, comunicazione sanitaria troppo complicata

Una mancata adesione alle cure può prendere avvio da una scarsa alfabetizzazione sanitaria, ovvero da una bassa capacità di trarre indicazioni dalle informazioni offerte dal sistema sanitario. Questo, almeno, stando a una ricerca condotta nel Regno Unito
transparent
Effetto ‘nocebo’: problemi clinici ed etici nella pratica medica

ott232012

Effetto ‘nocebo’: problemi clinici ed etici nella pratica medica

Il termine nocebo (l’opposto di placebo ) indica le reazioni negative o indesiderate causate da una terapia medica o chirurgica, anche quando non sussistono le condizioni perché esse si verifichino . L’effetto nocebo si può verificare con qualsiasi...
transparent
Anestesisti, no a nuove competenze infermieri

lug172012

Anestesisti, no a nuove competenze infermieri

«Devono esistere limiti chiari e definiti tra l’attività medica e quella degli infermieri non solo per la salvaguardia delle competenze provessionali dei medici, ma anche e soprattutto per la tutela dei cittadini-utenti» a ribadirlo in una nota di critica è Aaroi-Emac
transparent

lug32012

Ama, consulto online e telemedicina non sempre etici

Il consulto medico effettuato a distanza, utilizzando le nuove tecnologie della comunicazione, non è esente da rischi: privacy dei pazienti ed etica professionale possono infatti venire meno. Il tema è stato sollevato nel corso del meeting della American medical association
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi