Radiografia

mar82013

Niente profilassi per le procedure neuroangiografiche

Il rischio di incorrere in un’infezione batterica a seguito di un’angiografia cerebrale o di procedure interventistiche correlate è minima, anche in assenza di una profilassi antibiotica
transparent

mar42013

Tumori al seno: negli Usa in crescita nelle giovani donne

Aumentano i casi di tumore del seno in donne giovani tra i 25 ed i 39 anni, e addirittura triplica i casi nella stessa fascia di età di cancro già con metastasi, in stadio avanzato. L'allarme è emerso dai risultati di un nuovo studio Usa pubblicato su...
transparent

feb112013

Mammografia, in età avanzata benefici se fatta ogni due anni

Tra le donne mature la mammografia ogni due anni ha gli stessi benefici di una mammografia annuale, e abbassa significativamente il numero dei falsi positivi, come emerge da uno studio condotto da Dejana Braithwaite, dell’Università di San Francisco, in California
transparent

gen302013

Displasia fibromuscolare renale: sottotipi e caratteristiche cliniche

La prima volta che la displasia fibromuscolare renale (FMD) venne descritta fu nel 1935, eppure non c’è ancora accordo sulla sua classificazione, nonostante essa costituisca la seconda causa di ipertensione nefrovascolare: gli schemi classificativi proposti...
transparent

dic52012

Screening mammografici: rischio di sovradiagnosi

Nonostante abbiano ottenuto un aumento sostanziale nel numero di casi di tumore al seno individuati precocemente, gli screening mammografici hanno ridotto sono in modo marginale il numero di donne con tumore in fase avanzata. Studio americano apre il dibattito
transparent

dic42012

Screening ca mammario: riduzione marginale dei casi avanzati

Nonostante un sostanziale aumento del numero di casi riconosciuti di cancro mammario in stadio precoce, lo screening mammografico ha solo marginalmente ridotto il tasso delle donne che si presentano con neoplasie avanzate. Il disequilibrio fa ritenere...
transparent

nov232012

Mammografia, 31% dei tumori individuati non darebbe sintomi

Quasi un terzo dei tumori al seno scoperti con gli screening mammografici sono indolenti, cioè non avrebbero mai causato sintomi clinici con progressione della patologia. Lo afferma uno studio americano pubblicato dal New England journal of medicine
transparent

ott92012

Emorragia di origine intestinale “oscura”: angiografia o videocapsula?

Sicuramente non atteso il risultato di uno studio recente che ha messo a confronto due metodiche d’indagine per la diagnosi di una emorragia acuta gastrointestinale conclamata ma di origine “oscura” (OGIB): video capsula endoscopica (CE) vs angiografia....
transparent

lug242012

Screening del cancro del polmone con TC a basse dosi: più ombre che luci

Per realizzare una linea guida basata sulle evidenze cliniche circa l’indicazione allo screening del cancro del polmone mediante tomografia computerizzata con basse dosi radianti (LDCT), alcune Società Scientifiche americane (l’American Cancer Society,...
transparent

lug182012

Usa, meno mammografie con nuove linee guida

Nel 2010, anno successivo al rilascio delle nuove linee guida sulla periodicità dello screening mammografico per il tumore al seno, il numero di donne che nei primi 40 anni si è sottoposto all’esame è sceso di quasi il 6%.
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>