Proteine

set172007

Inutile terapia statinica per le calcificazioni

Cardiopatia ischemica Il trattamento statinico ad alte dosi non sembra ridurre la progressione delle placche calcificate coronariche o i livelli di calcio a livello dell’arteria addominale nei soggetti senza sintomi di malattie vascolari. I benefici...
transparent

set32007

Infarti migliori con le statine

Cardiopatia ischemica   Il trattamento con statine a dosi standard dopo il ricovero per infarto miocardico può ridurre la mortalità a lungo termine e prevenire eventi cardiaci futuri. Oltre al beneficio in termini di sopravvivenza, infatti,...
transparent

set32007

L’atriale si giova dell’antitrombotico

Aritmie Rispetto al sottotrattamento, il trattamento antitrombotico aderente alle linee guida porta ad un miglioramento degli esiti nei pazienti ad alto rischio con fibrillazione atriale. I risultati del presente studio sottolineano l’importanza...
transparent

lug222007

I down rischiano l’Alzheimer con l’amiloide

Neurologia-demenze Nei soggetti con sindrome di Down, elevati livelli plasmatici del peptide beta-amiloide Abeta42 sono associati alla comparsa più precoce di morbo di Alzheimer e a un aumento del rischio di morte. Dato che tutti gli adulti con...
transparent

lug92007

Statine utili a lungo nel post-infarto

Cardiopatia ischemica Il trattamento con statine a dosi standard dopo il ricovero per infarto miocardico può ridurre la mortalità a lungo termine e prevenire eventi cardiaci futuri. Oltre al beneficio in termini di sopravvivenza, infatti,...
transparent

lug92007

Nefropatie croniche: cistatina C connessa a rischio mortalità

Nefrologia e urologia: insufficienza renale e trapianto di rene Elevati livelli sierici di cistatina C rappresentano un forte fattore di rischio di mortalità complessiva e da cause cardiovascolari. Essa potrebbe costituire un marcatore anche più...
transparent

giu252007

Infarto: rischio a lungo termine aumenta dopo primo ictus

Cardiopatia ischemica Il rischio assoluto di infarto o morte per cause vascolari dopo un primo ictus ischemico, anche in pazienti senza caratteristiche ad alto rischio, è paragonabile ai livelli usati come riferimento per le organizzazioni nazionali...
transparent

giu172007

Coenzima Q10 allevia sintomi miopatici nei pazienti trattati con statine

Ortopedia-patologie muscolotendinee Il trattamento con coenzima Q10 allevia i sintomi di miopatia nei pazienti trattati con statine. Tale trattamento diminuisce sia la biosintesi del colesterolo che quella del coenzima Q10, ed il risultante deficit di...
transparent

giu52007

Diabete: supporto decisionale aiuta a valutare pro e contro della terapia statinica

Endocrinologia-diabete Il supporto decisionale “Statin Choice”, specificamente progettato per i pazienti con diabete di tipo 2, migliora la comprensione del proprio profilo cardiovascolare da parte di questi ultimi, e li aiuta a prendere decisioni...
transparent

giu32007

Bypass coronarico: terapia statinica preoperatoria migliora sopravvivenza

E’ stato dimostrato che la terapia ipolipidemizzante preoperatoria è associata ad un miglioramento della sopravvivenza a seguito di bypass coronarico, ma il miglioramento potrebbe essere correlato più direttamente a fattori differenti...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi