Profilassi antibiotica

apr152018

Bambini nati da mamme con corioamnionite non necessario trattamento antibiotico

Nei bambini nati a termine o in tardo pre-termine da madri con corioamnionite ma che appaiono in buona salute sembra un comportamento sicuro mantenere uno stretto monitoraggio senza immediata somministrazione di antibiotici in modo empirico. Questa è...
transparent
Simit, priorità 2018: Hcv, Aids, uso consapevole degli antibiotici, meningite e malattie da vettori

dic302017

Simit, priorità 2018: Hcv, Aids, uso consapevole degli antibiotici, meningite e malattie da vettori

La Simit (Società italiana di malattie infettive e tropicali) ha riunito in un seminario a Milano oltre 100 specialisti tra direttori e dirigenti medici di Unità operative di tutta Italia allo scopo di delineare le linee di intervento e...
transparent
Negli ascessi cutanei l’uso di antibiotico migliora gli esiti dopo l’incisione

lug42017

Negli ascessi cutanei l’uso di antibiotico migliora gli esiti dopo l’incisione

Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine dimostra che aggiungere un antibiotico al trattamento abituale dell'ascesso cutaneo porta benefici sul breve periodo in termini di tassi di cura. «Gli ascessi cutanei non complicati sono comuni,...
transparent
Gli antibiotici durante il ricovero sono causa di effetti avversi in un paziente su cinque

giu162017

Gli antibiotici durante il ricovero sono causa di effetti avversi in un paziente su cinque

Secondo uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine, un paziente su cinque ricoverato in ospedale ha sperimentato eventi avversi da farmaci quando venivano prescritti antibiotici. «Anche se gli antibiotici possono giocare un ruolo fondamentale se...
transparent

apr72017

Infezioni delle vie urinarie: la profilassi antibiotica non protegge dalle cicatrici renali

Nei bambini altrimenti sani la profilassi antibiotica non è indicata nella prevenzione di eventuali esiti cicatriziali dopo un'infezione delle vie urinarie sintomatica o febbrile. Ecco le conclusioni di uno studio pubblicato su Pediatrics e coordinato...
transparent
Gli antibiotici non sono necessari nel trattamento di eczemi lievemente infetti

mar162017

Gli antibiotici non sono necessari nel trattamento di eczemi lievemente infetti

Secondo un articolo pubblicato su Annals of Family Medicine non vi è un beneficio derivante dall'uso di antibiotici per via orale o locali per gli eczemi lievemente infetti nei bambini. L'eczema colpisce quasi una persona su cinque negli Stati...
transparent
Infezioni sessuali, rischio trasmissione ridotto con profilassi antibiotica

feb242017

Infezioni sessuali, rischio trasmissione ridotto con profilassi antibiotica

Una profilassi post-esposizione con doxiciclina potrebbe ridurre drasticamente l'incidenza di malattie sessualmente trasmissibili: lo dimostra una ricerca francese coordinata da Jean-Michel Molina , dell'Hôpital Saint-Louis di Parigi. L'assunzione di...
transparent

nov182016

La profilassi antibiotica in caso di alto rischio di endocardite batterica è economicamente vantaggiosa

La somministrazione profilattica di antibiotici è costo-efficace in termini di prevenzione dell'endocardite batterica, specie nei pazienti ad alto rischio. Lo sostiene Martin Thornhill , ricercatore della Facoltà di odontoiatria clinica...
transparent
C. difficile in ospedale: gli antibiotici potrebbero scatenare l’infezione anche nei pazienti non trattati

ott122016

C. difficile in ospedale: gli antibiotici potrebbero scatenare l’infezione anche nei pazienti non trattati

In uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine, Daniel Freedberg della Columbia University di New York e coautori hanno valutato se la somministrazione di antibiotici al precedente occupante di un letto d'ospedale fosse associata a un aumentato...
transparent
Aggiunta di azitromicina alla terapia antibiotica dimezza infezioni dopo parto cesareo

ott52016

Aggiunta di azitromicina alla terapia antibiotica dimezza infezioni dopo parto cesareo

I ricercatori dell'Università dell'Alabama a Birmingham hanno scoperto che la somministrazione di azitromicina associata al consueto trattamento antibiotico con cefazolina, dimezza i tassi di infezione nelle donne sottoposte a parto cesareo non...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi