PROCREAZIONE ASSISTITA

mar302017

Pma, metodi aggiuntivi costosi e con scarsi dati di efficacia

Non ci sono prove che la maggior parte dei trattamenti integrativi comunemente commercializzati dalle cliniche private di fertilità possano effettivamente migliorare le probabilità di avere un bambino. Lo sostiene Joyce Harper dell'Istituto...
transparent

mar32017

Pma, in GU Regolamento per la manifestazione di volontà

Il "Regolamento recante norme in materia di manifestazione della volontà di accedere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita", pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 40 del 17 febbraio 2017, riporta gli elementi minimi di conoscenza...
transparent

gen202017

Sviluppo nella norma per i bambini nati con tecniche di fecondazione assistita

I bambini nati dalla fecondazione assistita hanno all'età di due anni capacità cognitive, motorie e del linguaggio simili ai nati da naturale concepimento, secondo uno studio pubblicato su Obsetetrics and Gynecology. «Ricerche precedenti...
transparent
Il premier Gentiloni firma i nuovi Lea. Ecco le principali novità

gen132017

Il premier Gentiloni firma i nuovi Lea. Ecco le principali novità

«Il premier ha firmato i nuovi Livelli essenziali di assistenza (Lea) e il nomenclatore delle protesi: passaggio storico per la sanità italiana». Così, in un tweet nella serata di ieri, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin annuncia...
transparent
Procreazione assistita, ricerca Censis: una coppia su tre si rivolge al privato

mag182016

Procreazione assistita, ricerca Censis: una coppia su tre si rivolge al privato

Aumenta l'età media delle coppie che ricorrono alla procreazione medicalmente assistita, sia dell'uomo (dai 37,7 anni del 2008 ai 39,8 anni del 2016) sia della donna (da 35,3 a 36,7 anni). È uno dei dati che emergono dalla ricerca "Diventare genitori...
transparent

nov182015

Sindrome dell’ovaio policistico, sindrome metabolica, fecondazione assistita: ruolo degli inositoli

La Sindrome dell'Ovaio Policistico (PCOS) è una patologia riscontrabile nel 10% delle donne in età riproduttiva. Si tratta di una diagnosi di esclusione e si basa sulla presenza di almeno due di questi tre sintomi: 1) disturbo ovulatorio...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi