Procedure chirurgiche ginecologiche

apr212011

Whi, rischi ridimensionati dopo la sospensione degli estrogeni

Nelle donne in post-menopausa con pregressa isterectomia, seguite per 10,7 anni, l'impiego di estrogeni equini coniugati (Cee) per un tempo mediano di 5,9 anni non si associa a un incremento o a un decremento del rischio di coronaropatia, trombosi venosa...
transparent

mar152011

Isterectomia: se possibile meglio bisturi mininvasivo

L’American gynecological and obstetrical society ha recentemente pubblicato un esaustivo documento con il quale prende posizione sull’isterectomia con incisione addominale nel trattamento della patologia ginecologica benigna, scelta chirurgica che negli...
transparent

gen142011

Confermato il rischio di carcinoma renale dopo isterectomia

Attraverso uno studio di popolazione, Daniel Altman e colleghi, del dipartimento di Epidemiologia medica e biostatistica del Karolinska institutet di Stoccolma, hanno voluto verificare un dato emerso da precedenti ricerche, ovvero l’associazione tra...
transparent

ott212010

Chirurgia robotica: limitati vantaggi a breve termine

L'evidenza disponibile dimostra che la chirurgia robotica in ambito ginecologico offre, rispetto a procedure più tradizionali, limitati vantaggi sugli outcome a breve termine. Gli esiti clinici, in questi casi, devono essere interpretati con cautela...
transparent

ott42010

Ricostruzione pavimento pelvico anche nelle donne over-75

La chirurgia ricostruttiva è un'opzione percorribile per il trattamento delle disfunzioni del pavimento pelvico nelle pazienti d'età avanzata. è la proposta di un gruppo di ricercatori del dipartimento di Ostetricia e ginecologia dell’università...
transparent

set72010

Prima debulking o chemio per il cancro ovarico avanzato?

Nelle pazienti con carcinoma ovarico allo stadio IIIC o IV, la chemioterapia neoadiuvante seguita da chirurgia debulking non è inferiore all'approccio che prevede la chirurgia debulking primaria seguita da chemioterapia. La resezione completa di...
transparent

giu182010

Isterectomia: è ora di una svolta

I tempi sono maturi per ridurre l'impiego dell'isterectomia addominale in favore delle procedure mini-invasive. Training e supervisione sono essenziali prima di praticare l'isterectomia totale laparoscopica (al fine di minimizzare le complicazioni)...
transparent

giu152010

Isterectomia peri-partum meglio nel setting ostetrico

L'isterectomia peri-partum si accompagna a una sostanziale morbilità e mortalità. Rispetto all'intervento non effettuato in ambito ostetrico, infatti, questa procedura si associa a un aumento dei tassi di complicazioni intra e post-operatorie....
transparent

mar152010

I ginecologi denunciano: troppe isterectomie

L'asportazione dell'utero, dicono gli esperti dell’Aogoi, resta il più diffuso intervento al mondo dopo il taglio cesareo. La maggior parte, però, sono mutilazioni inutili. è per questo, secondo gli specialisti, che servono campagne...
transparent

set142009

Isterectomie cesaree richiedono trasfusioni

Benchè il tasso di isterectomia a seguito di un parto cesareo sia declinato nell'ultimo decennio, la procedura rimane una complicazione poco comune della gravidanza, ma non rara, in quanto si rende necessaria nello 0,5 percento dei casi: la maggior...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi