Pregneni

ott142014

L’ipertensione resistente e la sindrome delle apnee notturne sono legate

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of clinical sleep medicine esiste una forte associazione tra apnee ostruttive del sonno (Osa) gravi e non trattate e il rischio di ipertensione refrattaria ai farmaci. «La presenza di valori pressori elevati resistenti...
transparent

apr222014

Con frazione di eiezione preservata, lo spironolattone non serve

«Nei pazienti con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione preservata, la terapia con spironolattone non ha ridotto significativamente l’incidenza dell’outcome composito principale di morte per cause cardiovascolari, arresto cardiaco abortito o ricovero...
transparent

mag152013

Funzione dell’asse ipotalamo-ipofiso-surrene in condizioni critiche

Il problema del funzionamento dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene nei pazienti “critici” è molto dibattuto ( Mesotten D et al. The altered adrenal axis and treatment with glucocorticoids during critical illness. Nat Clin Pract Endocrinol Metab 2008; 4:496-505;...
transparent

nov132012

Eplerenone: speranze deluse?

Un gruppo di ricercatori americani, interessati a valutare il rapporto costo-beneficio dell’eplerenone, ha voluto esaminare tutti i dati disponibili relativi a questo farmaco anti-aldosteronico, per valutare se la spesa maggiore fosse giustificata da...
transparent

gen262012

Sclerodermia pediatrica, efficaci cortisonico + metotrexate

Un protocollo di trattamento della sclerodermia localizzata per pazienti pediatrici, basato sulla somministrazione di corticosteroidi per os e metotrexate per via parenterale, appare efficace e ben tollerato. La riduzione quotidiana graduale della dose...
transparent

gen252012

Polimialgia: rischio cortisonici a basse dosi long-term

Il trattamento protratto della polimialgia reumatica con cortisonici a basse dosi si associa a gravi eventi avversi come osteoporosi, fratture e ipertensione arteriosa. Queste problematiche avvengono, nella maggior parte dei casi, dopo 2 anni di trattamento....
transparent

nov222011

Satavaptan nella cirrosi epatica con ascite: solo una speranza, ma più fondata

Da anni si attende la possibilità di impiego terapeutico dei vaptani, farmaci antagonisti dei recettori della vasopressina (ADH). Nel 2007 i risultati favorevoli di 2 studi in pazienti euvolemici con SIADH e di 2 studi in pazienti ipervolemici con cirrosi...
transparent

apr192011

Cortisonici da sospettare in caso di osteoporosi

Una frattura vertebrale solleva il dubbio ma, soprattutto se l’età non è quella in cui dovrebbe presentarsi una patologia osteoporotica, va indagato se la paziente sta assumendo farmaci, in particolare antinfiammatori steroidei, che hanno un impatto negativo sulla salute dell’osso
transparent

mag52010

Artrite reumatoide, l’impiego ottimale di cortisone

Reumatologia Il cortisone “scoperto” esattamente 60 anni orsono, non finisce di stupire. Anzi, sembra che proprio adesso stia “maturando” e facendosi apprezzare sempre di più alla luce di un suo ruolo ormonale biologico ritenuto...
transparent

lug12008

AR: risultati eccellenti con trattamento precoce

Reumatologia-artrite reumatoide La somministrazione continua di chemioterapici e corticosteroidi per via intraarticolare può ottenere un’eccellente risposta clinica ed il controllo della malattia dopo due anni nei pazienti con artrite reumatoide...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi