Pianeta Farmaco

gen92018

Tumori, alleanza Italia-Usa per produrre radiofarmaci meno tossici

Nuova alleanza Italia-Usa nella medicina nucleare, per la produzione di radiofarmaci in grado di ridurre gli effetti collaterali e tossicologici nella diagnosi e cura dei tumori. A firmare l'accordo a Roma il fondatore di Perma-Fix Environmental Services, Lou Centofanti, e dal presidente di Enea, Federico Testa. L'intesa prevede la produzione di tecnezio, uno degli elementi essenziali e più utilizzati al mondo nella medicina nucleare, sfruttando le potenzialità del reattore di ricerca Triga Rc-1, messo a disposizione da Enea, e un processo speciale (che utilizza una particolare resina per la separazione del tecnezio), messo a punto dalla Perma-Fix Medical, controllata di Perma-Fix e specializzata nel settore della radiofarmaceutica.

L'alleanza italo-statunitense è particolarmente strategica, spiegano i promotori, in quanto consentirà di far fronte all'imminente carenza di tecnezio a causa della chiusura del National Research Universal Reactor canadese, oggi primo produttore mondiale di questo radioisotopo. Dopo accurati controlli, i generatori di tecnezio verranno forniti ai centri di medicina nucleare; i quantitativi prodotti da Triga nel Centro Enea della Casaccia "saranno in grado di soddisfare buona parte del fabbisogno nazionale già nelle prime fasi di realizzazione". L'accordo prevede inoltre che Perma-Fix Medical supporti Enea nell'iter autorizzativo nazionale e internazionale affinché il nuovo processo ottenga l'accreditamento in "Good Manufacturing Procedures".
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community