Politica e Sanità

dic202018

Iss, dopo Ricciardi lasciano anche Remuzzi e Santoro. Grillo: mai interferito in attività

Dopo il presidente Walter Ricciardi, all'Istituto superiore di sanità si sono dimessi anche Giuseppe Remuzzi, componente del Cda, e Armando Santoro, componente del Comitato scientifico dell'Iss. «Non c'è alcuna polemica» ha detto Remuzzi, ma «a chi governa vorrei dare un consiglio: bisogna cercare le competenze, che sono fondamentali ma non si improvvisano e i politici hanno e avranno sempre bisogno degli scienziati».

Dopo le nuove dimissioni il ministro Grillo con una nota ha precisato di aver appreso «con incredulità che due membri apicali dell'Istituto Superiore di Sanità avrebbero lasciato il loro incarico perché - secondo quanto riportato dalle agenzie - "considererebbero ormai non garantita l'indipendenza scientifica dell'ente". Chi mette in giro queste voci, con chiari intenti politici, deve prendersi la responsabilità delle proprie affermazioni, che sono gravissime e lesive dell'onore delle istituzioni e di chi le rappresenta. Chi lancia accuse infamanti, ne risponderà nelle sedi opportune» ha detto il ministro. «Mai alcun atto di questo governo, a partire da quelli del mio ministero, ha interferito nelle attività dell'Istituto Superiore di Sanità, né condizionato l'indirizzo programmatico o scientifico. Mai i ricercatori dell'Iss, il personale o i dirigenti hanno ricevuto pressioni rispetto al loro operato, né mai io come Ministro sono intervenuta per portare condizionamenti o ingerenze di alcun genere. Perché non c'è ricerca senza libertà e senza indipendenza».
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community