Politica e Sanità

nov82018

Fascicolo sanitario elettronico, in Gu modifiche per continuità di accesso online

È disponibile in Gazzetta ufficiale il decreto che modifica alcuni aspetti dei servizi telematici resi disponibili per il Fascicolo sanitario elettronico, in particolare è stata aggiunta la previsione di "servizi on-line per l'assistito volti a garantire l'interoperabilità dei Fse e dei dossier farmaceutici regionali" e alcune facilitazioni nel caso di trasferimento del paziente in una regione o provincia dove il Fse non è ancora operativo. Il provvedimento, datato 25 ottobre 2018, modifica quanto previsto dal decreto 4 agosto 2017 in particolare negli artt. 3, 10 e 11. Nello specifico nell'art. 3 che definisce le funzioni e i servizi dell'infrastruttura nazionale per l'interoperabilità (Ini), oltre alla "messa a disposizione dei dati del Sistema Ts" vengono aggiunti i "servizi on-line per l'assistito volti a garantire l'interoperabilità dei Fse e dei dossier farmaceutici regionali".

Nell'art. 10 che definisce il servizio di trasferimento dell'indice Fse è stato aggiunto un comma che in cui si prevede che "al fine di garantire all'assistito continuità nell'accesso on-line al proprio Fse anche nei casi di trasferimenti di assistenza di cui al presente articolo, tale accesso è consentito anche tramite il portale www.fascicolosanitario.gov.it attraverso i servizi messi a disposizione da Ini, secondo le specifiche tecniche definite dall'Agenzia per l'Italia digitale, in accordo con il Ministero della salute e il Ministero dell'economia e delle finanze". Infine, nell'art. 11 vengono definite ulteriori specifiche tecniche che riguardano l'assistenza sanitaria di personale navigante. Sulle modifiche apportate il Mef aveva chiesto nel settembre scorso un parere al Garante per la privacy che aveva ritenuto di non avere "rilievi da formulare, sotto il profilo della protezione dei dati personali". (SZ)
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community