Politica e Sanità

mar12017

Ema a Milano, Gentiloni conferma impegni del Governo

Quella per portare l'Agenzia europea del farmaco a Milano «non sarà una partita semplice, ma penso che Milano abbia le carte in regola». Di sicuro «il sistema Paese farà squadra, e il governo lavorerà ventre a terra per questo passo». Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, durante la conferenza stampa congiunta con il sindaco di Milano Giuseppe Sala al termine dell'incontro a palazzo Marino. «Dopo marzo», quando presumibilmente la Gran Bretagna attiverà l'articolo 50 per la Brexit, «noi dovremo andare col dossier Milano agli enti preposti, fare in modo di arrivare ad una short list» delle città in lizza per ospitare l'Ema «e consentire poi a giugno ai capi di Stato e di governo di prendere una decisione che confermerebbe Milano come città attraente, solidale e accogliente».

«Siamo vicini al momento della verità» ha aggiunto dal canto suo il sindaco di Milano Giuseppe Sala. «È una partita difficile ma la stiamo gestendo con la giusta modalità». Sindaco e premier hanno confermato che per venerdì prossimo ci sarà una visita tecnica a Londra. «Sugli uffici - ha proseguito Sala - gli spazi ci sono; abbiamo delle alternative. Poi c'è il lavoro della politica, delle istituzioni, che va fatto a Bruxelles. La decisione sarà a giugno o poco più in là, ma noi dovremo essere pronti dopo l'applicazione dell'art.50 a Londra». I buoni propositi del premier e del sindaco sono stati prontamente raccolti dal senatore di Forza Italia Andrea Mandelli che sottolinea come «sulla possibilità di portare Ema a Milano assistiamo a manifestazioni di buone intenzioni che questa volta ci auguriamo davvero possano tradursi in realtà. A cominciare dall'individuazione di una sede appropriata, sulla quale il sindaco Sala rassicura senza offrire però indicazioni precise. Milano e l'Italia non possono perdere questa grande occasione, volano di sviluppo per il nostro comparto scientifico».
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community