Politica e Sanità

ott112017

Elezioni Ordine a Milano, Rossi: no a illazioni infondate. A breve la data

«Da mesi, assistiamo a punzecchiature di metodo, proceduralmente irrilevanti, da parte della minoranza, venutasi recentemente a formare, del Consiglio Direttivo dell'Ordine dei Medici di Milano, dopo averne condiviso per quasi sei anni indirizzi e gestione». Così in una nota il Presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Milano, Roberto Carlo Rossi risponde ad Alberto Scanni, capolista di "Noi Medici", la lista di dissidenti che si candida contro di lui alla presidenza dell'Ordine. Scanni aveva denunciato il timore che per paura del confronto Rossi volesse fissare la seconda chiama elettorale nel primo weekend di novembre in prossimità di un ponte. Un sospetto «cervellotico» secondo Rossi visto che «come dimostrano le tante iniziative pubbliche che hanno coinvolto, ogni volta, anche diverse centinaia di medici, di tutto mi si può accusare ma non quello di temere il confronto. A breve» prosegue «verrà fissata la data delle elezioni in modo da favorire la partecipazione più ampia possibile, come peraltro fatto anche in passato. Mi auguro che nel frattempo, lasciando da parte argomentazioni senza capo né coda, ci si confronti nel merito delle posizioni che si intendono sostenere nel prossimo triennio a difesa del ruolo della professione medica alle prese con grandi cambiamenti sociali, tecnologici e organizzativi. Su questo» conclude «l'Ordine, che ho l'onore di presiedere, si è già molto impegnato e, ne sono sicuro, continuerà a farlo anche in futuro con sempre maggior determinazione».


Marco Malagutti
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community