Politica e Sanità

feb132018

Dipendenza, firmano scuole e ministeriali. Rush per convenzioni e contratti

Dopo nove anni di mancati aumenti, dipendenti di scuole e ministeri firmano l'aumento di 80 euro al mese e ci si avvia a un'accelerazione per i contratti del comparto e di medici dipendenti e convenzionati. Non che lo sciopero annunciato per il 23 sia stato revocato. Anzi, Cgil Medici diffida l'agenzia della funzione pubblica Aran a convocare i sindacati sulla scia della richiesta fatta dal Ministero della Salute, e ricorda che una volta attribuite in busta paga le risorse per gli aumenti andranno riproposte nei prossimi anni con coperture nelle prossime finanziarie. Intanto però i giorni scorsi Cgil Cisl e Uil hanno firmato il contratto di 1,2 milioni di dipendenti della scuola e ancora prima quello di 35 mila vigili del fuoco.

Il contratto delle scuole oltre a recuperare da aprile l'indennità di vacanza contrattuale recepisce gli 80 euro mensili in più senza introdurre nuovi oneri lavorativi. L'obbligo di stare connessi tutto il giorno per i contatti con alunni e famiglie sarà contingentato in fasce orarie, in compensoun docente cheha ottenuto posto in una scuola dopo le operazioni di mobilità non potrà presentare domanda di trasferirsi per i successivi 3 anni. Oggi in Aran tocca alla firma del contratto di 250 mila statali dipendenti ministeriali, di agenzie fiscali, di enti pubblici non economici che dovrebbero percepire gli aumenti da marzo, e gli arretrati da 370 a 720 euro lordi già a febbraio.Poi, previo ultimo ok della Corte dei Conti, toccherà a 450 mila dipendenti di polizia cc ed esercito, e si entrerà nel vivo con i 460 mila dipendenti di oltre 8 mila enti locali e regionali e i 450 mila del comparto, per tre quarti infermieri.

Michele Vannini di Fp Cgil ha spiegato alla radio del sindacato che si è avuta un'accelerazione settimana scorsa. «Dopo i presìdi in varie città e il colloquio con il sottosegretario alla Funzione Pubblica Angelo Rughetti e i governatori regionali nessuno mette in discussione gli aumenti fissati dall'accordo sindacati-ministro Madia del 30 novembre 2016. Le dichiarazioni convergenti di governo e regioni dovrebbero aprire la strada a una trattativa rapida... e del resto dopo la firma del contratto per le funzioni centrali è una questione di pari diritto sciogliere i nodi di questo accordo».Per FP Cgil, il nuovo contratto serve a «introdurre quei cambiamenti che devono portare alla cancellazione della legge Brunetta e impedire deroghe nell'orario di lavoro. Su questioni nodali, qual incarichi e classificazione... i professionisti e gli operatori sanitari hanno bisogno di certezze e di valorizzare le proprie competenze, la responsabilità che esercitano, la formazione e l'esperienza che maturano».

L'atto di indirizzo delle regioni definisce per la prima volta i profili sociosanitari, riconosce le competenze avanzatee specialistiche di infermieri, ostetrici, tecnici di riabilitazione e prevenzione, istituisce i professionisti 'specialista' ed 'esperto'. Una nota dei collegi infermieristici Ipasvi inviata agli ordini rileva comeil tema delle competenze specialistiche sia ora "alquanto sfumato e annacquato rispetto al documento predisposto dalla Federazione nazionale".Si parla di professionista sanitario "specialista"con diploma di laurea breve e in possesso di master di primo livello post-diploma, e di sanitario "avanzato" con competenze acquisite in corsi regionali ed esercitando sul campo attività professionali. Si ripropone la distinzione tra figure gestionali e professionali presente pure nell'atto d'indirizzo per la dirigenza. Ipasvi chiama tutte le forze della professione a battersi in vista dell'ultimo miglio. «Non è più pensabile far gravare un intero sistema su professionisti sempre più sparuti, demotivati e stanchi. Siamo infermieri e vogliamo esercitare in sicurezza e orientati al futuro per garantire sempre lamigliore assistenza possibile. Che ognuno di noi faccia la sua parte solo la partecipazione sana, convinta e non strumentale aiuterà la professione e i nostri assistiti".


Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community