Politica e Sanità

gen92019

Css, Fraccaro: nessun dossieraggio. Indagine non poteva influenzare revoca membri

Gli «esiti dell'indagine non potevano in alcun modo influenzare la scelta di procedere alla revoca dei componenti» non di diritto del Consiglio superiore di sanità (Css), poiché il documento «cui hanno fatto riferimento le notizie di stampa è stato realizzato dopo, e non prima, che si scegliesse di operare un profondo rinnovamento dei componenti del Consiglio». Lo ha affermato il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta, Riccardo Fraccaro, rispondendo a un'interrogazione al question time alla Camera in merito al documento di informazioni richiesto dal ministro della Salute Giulia Grillo su alcuni membri del Css. Fraccaro ha precisato di rispondere all'interrogazione «sulla base degli elementi forniti dal ministro della Salute, che è stato impossibilitato a partecipare alla seduta odierna». In ogni caso, ha precisato, «il suddetto documento, integralmente consultabile sulla pagina facebook del ministro Grillo, rappresenta un contributo contenente esclusivamente informazioni reperibili da chiunque con una semplice ricerca su internet».

La decisione di «avviare un profondo rinnovamento nella composizione del Consiglio - ha rilevato Fraccaro - è rivendicata con forza da questo Governo e costituisce un segnale di discontinuità evidente rispetto al passato, quando, purtroppo non di rado, l'orientamento politico ha rappresentato il meccanismo per favorire, in questo caso sì prima e non dopo, le nomine presso organismi tecnici». Con questo metodo nuovo, ha precisato, «si intende riportare al centro della politica sanitaria di questo Paese la piena trasparenza delle scelte e la completa indipendenza degli organi di consulenza tecnica e scientifica, come testimoniano le nomine, già effettuate da parte del ministro della Salute, di soggetti titolari di un elevato profilo scientifico e di curricula inappuntabili». Infine, ha concluso, «a nome del ministro della Salute e del governo tutto, voglio qui confermare che l'istruttoria per la nomina dei nuovi componenti del Consiglio Superiore di Sanità sarà compiuta esclusivamente su basi di competenza e di merito e che, come avvenuto nelle nomine già effettuate, porterà alla selezione di personalità di alto livello scientifico, a prescindere da ogni logica di appartenenza politica».
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community