Pianeta Farmaco

giu82018

Colite ulcerosa e morbo di Crohn, profilo di sicurezza favorevole per vedolizumab

Una nuova analisi di dati real world che confrontano i dati di sicurezza di vedolizumab, farmaco biologico selettivo a livello intestinale, con la terapia con antagonisti del fattore di necrosi tumorale (Tnf) sono stati presentati alla Digestive disease week 2018. Lo annuncia Takeda che sottolinea come i risultati hanno mostrato tassi numerici più bassi d'infezioni serie (SIs) e tassi significativamente più bassi di eventi avversi seri (SAEs) in pazientitrattati con Entyvio, questo il nome commerciale del farmaco, (n=436) rispetto a pazienti trattati con terapia con anti-TNF (n=436).

I pazienti che hanno ricevuto vedolizumab sono stati abbinati 1:1 con pazienti trattati conterapia con antagonista TNF alfa utilizzando il "propensity score" per il controllo delle differenze al baseline tra i due gruppi. Questa analisi del VICTORY (Vedolizumab Health OuTComes in InflammatORY Bowel Diseases) Consortium, sottolinea la nota, ha valutato l'occorrenza degli eventi avversi nei pazienti con Colite Ulcerosa e Malattia diCrohn che hanno ricevuto vedolizumab rispetto a una terapia con anti-TNF ed è stata presentata in una sessione orale nel corso dell'incontro scientifico annuale che si è concluso a Washington il 5 giugno.
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community