Peptidi natriuretici

dic192011

Nt-proBnp: il più affidabile marker di scompenso cardiaco

L'Nt-proBnp (frammento terminale del peptide natriuretico di tipo pro-B), rispetto al peptide natriuretico atriale (Anp) e al frammento N-terminale del peptide natriuretico pro-atriale (Nt-proAnp), risulta il marcatore cardiaco più affidabile ai fini...
transparent

set52011

Danni miocardici silenti nei consumatori di cocaina

Nei soggetti asintomatici dipendenti dalla cocaina è possibile evidenziare, mediante risonanza magnetica cardiovascolare (Cmr), un'alta prevalenza di danni miocardici come edema e fibrosi, non rilevabili con altre tecniche quali Ecg o ecocardiografia....
transparent

mar92011

L’utilizzo del NT pro-BNP nella gestione domiciliare dello scompenso cardiaco

Per valutare se la gestione domiciliare dello scompenso cardiaco (SC) ottenga risultati di maggiore efficacia quando sia guidata dall’utilizzo del N-terminal pro-B-type natriuretic peptide (NT-pro BNP), alcuni ricercatori olandesi hanno realizzato uno...
transparent

ott202010

Una coppia di biomarcatori-chiave per lo scompenso cardiaco

Il peptide natriuretico di tipo B e il rapporto albuminuria/creatininuria costituiscono fattori-chiave di rischio per uno scompenso cardiaco (Hf) di nuova insorgenza, e hanno un’utilità predittiva incrementale rispetto ai fattori di rischio...
transparent

mar172007

Coronaropatie stabili: peptide natriuretico utile per la diagnosi

Cardiologia I pazienti con coronaropatie stabili potrebbero potenzialmente evitare gli studi ecocardiografici o nucleari della funzionalità ventricolare in presenza di bassi livelli di peptide natriuretico nel siero: ciò potenzialmente estende...
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi