Ortopedia

mag262022

Chirurgia della spalla, meno invasiva e più precisa. Ecco le ultime novità

La Chirurgia della Spalla sta vivendo un periodo di forte innovazione culturale e tecnologica.
Alcune procedure chirurgiche che fino a pochi anni fa era fantascienza poter immaginare eseguite se non per via "open", come l'intervento di Latarjet, oggi stanno raggiungendo un buon livello di sicurezza e riproducibilità per via artroscopica; e questo grazie allo sviluppo di tecniche e strumentari specifici promossi dalla spinta innovativa di alcuni pionieri internazionali come il Prof. P. Boileau e il Dr. L. Lafosse e (orgogliosamente) nazionali come il Dott. R. Castricini e il Dott. E. Taverna; ce ne parla più dettagliatamente il Dott. M. Di Benedetto.

Allo stesso modo, sempre "artroscopicamente", oggi è altresì possibile gestire una lussazione posteriore inveterata seguendo la tecnica descritta dal Dott. A. Romano.

La biologia è il "trend topic" nel grande capitolo della riparazione della cuffia dei rotatori: avendo ormai raggiunto un'ottima affidabilità dei materiali utilizzati per la fissazione, l'attività di ricerca è sempre più orientata nello studio di soluzioni biologiche che possano favorire la guarigione tendinea, come ad esempio le membrane bio-induttive, oggetto dell'articolo del Dott. F. Raffellini.

Arriviamo al capitolo protesi: la pianificazione pre-operatoria eseguita mediante l'utilizzo di appositi software 3D è diventata pratica routinaria per un chirurgo della spalla; il futuro, che per alcuni chirurghi rappresenta già il presente, sarà avvalersi di tecnologie che consentiranno di riprodurre in sala operatoria il planning elaborato al computer: la realtà aumentata e la navigazione nella fattispecie, materia dell'articolo che ho scritto con il Dott. A. Di Giunta.
Si tratta dello stesso percorso tecnologico che anche la traumatologia della spalla sta sviluppando grazie anche agli studi eseguiti dal Prof. R. Russo.

Concludendo, le innovazioni in chirurgia della spalla mirano a rendere sempre meno invasivi e sempre più precisi i gesti chirurgici, ponendo un'attenzione particolare agli aspetti biologici; il fine ultimo è quello di migliorare continuamente gli outcome clinici dei pazienti affetti da patologie della spalla, consentendo loro la ripresa della funzionalità in assenza di dolore tanto nella vita quotidiana quanto negli sport e hobbies.

Dott. Andrea Lisai
Humanitas San Pio X
Milano


Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi