Ormoni peptidici

Origin, via libera all’insulina: né aterogena né cancerogena

giu202012

Origin, via libera all’insulina: né aterogena né cancerogena

Dopo sei anni di trattamento e 12.500 pazienti randomizzati, il 12 giugno sono stati pubblicati i risultati dello studio Origin, il più grande studio di intervento sul diabete a tutt’oggi mai portato a termine. Il braccio di trattamento con insulina doveva...
transparent

giu202012

Aggiungere metformina a insulina non riduce mortalità

Non esistono prove (o anche solo trend) in favore di una riduzione della mortalità generale o cardiovascolare derivante dall'impiego combinato di metformina e insulina, rispetto al solo uso di insulina, nei pazienti con diabete di tipo 2. È la conclusione...
transparent

giu152012

Insulinoresistenza e insufficienza renale predicono mortalità

Uno studio americano condotto su 3.138 pazienti mostra che l’insulinoresistenza, misurata con l’Isi (Insulin sensitivity index) o con la concentrazione dell’insulina a digiuno, si associa a un aumento del rischio di decesso tra gli anziani, sia per patologie...
transparent

giu62012

Metformina, in studio italiano promette azione antitumorale

Un antidiabetico, la metformina, aiuta a prevenire i tumori. È una scoperta italiana, frutto di uno studio coordinato da Giovanni Blandino , del laboratorio di Oncogenomica traslazionale e da Sabrina Strano del gruppo di Chemioprevenzione molecolare...
transparent

mag282012

Terapia insulinica iniettiva, ago corto più sicuro

Quando vengono effettuate iniezioni di insulina nei bambini, sono indispensabili chiare linee guida sulla lunghezza dell'ago più adeguata. Al Policlinico di Catania, per far sì che tali indicazioni fossero basate su evidenze, è stato effettuato uno studio...
transparent

apr162012

Ininfluente l'infusione di glucosio-insulina-potassio

La somministrazione extraospedaliera in emergenza di una soluzione endovenosa costituita da glucosio-insulina-potassio (Gik) ai pazienti con sospetta sindrome coronarica, messa a confronto con un placebo, non riduce la progressione verso l'infarto miocardico...
transparent

apr102012

Trattamento con litio: effetti collaterali

Nell’ambito del National Institute for Health Research Programme Inglese è stata commissionata ad un gruppo di psichiatri di Oxford, coadiuvati da un collega marsigliese, una messa a punto sul profilo di tossicità del litio che è farmaco ampiamente...
transparent

feb242012

HbA1c<7%: target raggiunto in modo variabile in base al farmaco

Il raggiungimento di un valore target di HbA1c inferiore al 7% è un'eventualità molto variabile a seconda delle differenti classi di farmaci antidiabetici impiegate; l'efficacia delle molecole dipende in gran parte  anche dal valore basale di HbA1c....
transparent

feb212012

Iperaldosteronismo primario: ricordiamoci anche del paratormone

L’ormone paratiroideo (PTH) stimola la secrezione di aldosterone e la proliferazione cellulare nella corticale surrenale. Nei ratti l’iperaldosteronismo è associato ad iperparatiroidismo e ci sono quindi ragioni per ritenere che il PTH possa guidare l’eccesso...
transparent

feb62012

Target di HbA1C raggiunto meglio iniziando prima l'insulina

I soggetti con diabete tipo 2 che iniziano ad assumere la terapia insulinica a livelli inferiori di emoglobina glicata (HbA1c) migliorano il raggiungimento del controllo glicemico e aumentano la risposta glicemica. È la strategia proposta da Gregory A....
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi