Oli di pesce

lug212008

Cardioversione a rischio con CRP elevata

Cardiologia-aritmie I pazienti con fibrillazione atriale persistente che presentano anche elevati livelli di CRP hanno meno probabilità di successo con la cardioversione. La misurazione del CRP prima della cardioversione elettrica potrebbe dunque...
transparent

giu202008

LES: benefici dall’olio di pesce

Reumatologia-reumatismi extra-articolari L’integrazione con olio di pesce migliore l’attività della malattia e la funzionalità endoteliale nei pazienti con LES. Precedenti studi avevano dimostrato che i PUFA n-3 presenti nell’olio...
transparent

giu162008

Degenerazione maculare: rischio minore con omega-3

Oftalmologia-retinopatie Un’elevata assunzione di acidi grassi omega-3 e pesce diminuisce il rischio di degenerazione maculare da invecchiamento (AMD). Questo dato è sostenuto da un forte razionale biologico: gli acidi grassi omega- 3 a catena...
transparent

ott102007

Omega-3 e statine contro i trigliceridi

Cardiologia-arteriopatie periferiche L’aggiunta di integratori a base di acidi grassi omega-3 alla terapia statinica nei pazienti con ipertrigliceridemia riduce significativamente i livelli di trigliceridi e di colesterolo non-HDL senza incrementi...
transparent

giu212007

Tumore prostatico: acidi grassi omega-3 diminuiscono il rischio

Oncologia-prostata Negli uomini con una predisposizione genetica al tumore prostatico, il consumo di una dieta ricca in acidi grassi omega-3 diminuiscono il rischio di malattia. Lo studio dimostra che gli acidi grassi omega-3 riducono la crescita del...
transparent

giu112007

Acidi grassi omega-3 hanno lievi ma importanti effetti antiipertensivi

Scienze dell’alimentazione-alimentazione e patologia Gli acidi grassi poliinsaturi (PUFA) omega-3 derivanti da cibi come pesce, noccioline, sementi ed olii vegetali hanno un lieve effetto antiipertensivo. Molte persone fra i 20 ed i 60 anni presentano...
transparent

mag262007

Olii di pesce cardioprotettivi si accumulano rapidamente nelle cellule cardiache

Scienze dell’alimentazione-alimentazione e patologia Durante la somministrazione di olio di pesce ad alte dosi, gli acidi grassi omega-3 vengono incorporati rapidamente nei fosfolipidi miocardici, e ciò rende questi integratori particolarmente...
transparent

mag162007

Degenerazione maculare: acidi grassi e pesce limitano il rischio

Oftalmologia-retinopatie Un’elevata assunzione di acidi grassi polinsaturi a catena lunga omega-3 (LCPUFA) e pesce potrebbe ridurre il rischio di degenerazione maculare da invecchiamento (AMD) di natura neovascolare. Questi dati supportano ampiamente...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>