Obesità

apr262011

L'obesità continua a crescere. I picchi al Sud

Restano sempre preoccupanti le cifre della prevalenza nazionale di sovrappeso e obesità in età pediatrica, condizioni che interessano rispettivamente oltre un milione e 400mila soggetti, pari al 22,9% e l'11,1% di tutti i bambini d’età compresa tra 8...
transparent

apr122011

Come cambiano i fattori di rischio cardiovascolare nel mondo

Le malattie cardiovascolari rappresentano la causa principale di morte nel mondo, ma mentre nelle popolazioni occidentali sono in flessione, in quelle emergenti sono in aumento. I più importanti fattori di rischio cardiovascolare (cv) sono l’ipercolesterolemia...
transparent

mar242011

Ridimensionati i parametri dell'obesità nel calcolo del rischio Cv

L'indice di massa corporea (Bmi), la circonferenza vita e il rapporto circonferenza vita/fianchi, rilevati sia come singoli parametri sia in combinazione, non migliorano in modo significativo la predizione di malattia cardiovascolare nei soggetti di...
transparent

mar32011

La cistatina C urinaria fattore di rischio nei pazienti obesi

Nei pazienti obesi il rapporto cistatina C urinaria/creatinina (Uccr) è significativamente associato alla disfunzione renale, alla severità della sindrome metabolica (Sm), alla rigidità delle arterie e alle modificazioni di peso. La cistatina C urinaria...
transparent

mar12011

Morbilità e mortalità: obesità e gonartrosi cause sinergiche

Nella popolazione americana di età compresa tra i 50 e gli 84 anni, le due più frequenti condizioni croniche riscontrate, ossia l’obesità e l’artrosi del ginocchio, risultano sostanziali nel ridurre il numero di anni di vita aggiustati per la qualità...
transparent

feb252011

Omega-3 prenatale protegge da obesità

È un’evidenza condivisa che l’apporto di acidi grassi polinsaturi (Pufa) nelle prime epoche di vita può condizionare lo sviluppo dell’adiposità nel lattante. Questo studio di coorte si è prefissato di approfondire l’associazione tra concentrazione di...
transparent

feb212011

Obesità infantile, 10 regole per prevenirla

Da un accordo tra Società italiana di pediatria e ministero, nasce un progetto per promuovere la prevenzione dell’obesità infantile fin dai primi anni di vita. L’iniziativa che coinvolge pediatri e genitori dovrà monitorare l’efficacia di un decalogo di indicazioni volte a invertire l’attuale tendenza nella popolazione italiana, in cui più di 1 milione di bambini, uno su tre di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, è in sovrappeso
transparent

feb162011

Body mass index: dal 1980 è in costante aumento

Globalmente l’indice di massa corporea (Bmi) è aumentato a partire dal 1980, con una sostanziale varietà tra le nazioni. In molti Paesi occorre mettere in atto interventi che possano frenare o invertire questo trend, e mitigare gli effetti negativi esercitati...
transparent

gen212011

Obesità in prima infanzia condiziona crescita

Molti studiosi sono convinti che la presenza di obesità in età infantile non debba essere considerata un problema momentaneo ma condizioni una maggiore probabilità di persistenza di tale patologia. La discussione dei riscontri raccolti nel corso del tempo...
transparent

dic142010

Rischio exitus da chili in eccesso: conferma sulle donne

Dall’analisi dettagliata di 19 studi prospettici che hanno coinvolto un totale di 1,46 milioni di persone (solo caucasici, età mediana: 58 anni) e il cui obiettivo era verificare il rapporto tra indice di massa corporea (Bmi) e mortalità, emerge che negli...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi